Cinema

Da «West Side Story» al nuovo «Matrix», guida ai film delle feste

Una panoramica sui titoli da vedere durante il periodo natalizio, tra pellicole d'autore e film perfetti per una serata all'insegna del divertimento

di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

«West Side Story»

3' di lettura

Le feste natalizie, si sa, sono da sempre uno dei periodi d'oro del botteghino. In un momento particolarmente difficile per i cinema, la speranza è che il pubblico torni ad affollare le sale in cerca di evasione e riparo dal freddo. In ogni caso ecco cosa vi consigliamo per le vostre feste e vacanze al cinema.

West Side Story

Il nome di Steven Spielberg è una garanzia e i musical da qualche tempo sono tornati davvero di moda: non si può così perdere l'occasione di assistere allo spettacolo di «West Side Story», remake del classico del 1961 di Robert Wise e Jerome Robbins, tratto dall'omonimo musical di Leonard Bernstein, Stephen Sondheim e Arthur Laurents. Spielberg riprende un cult del passato per parlare del presente e fa ancora una volta centro.

Loading...

One Second

Erano diversi anni che Zhang Yimou (regista di «Lanterne rosse») non firmava un film tanto importante. «One Second» è un grande omaggio al cinema e un inno alla libertà in un momento in cui c'è davvero un grande bisogno di pellicole come queste. Tra i lungometraggi cinesi più intensi degli ultimi tempi, un film perfetto per gli appassionati del cinema dell'Estremo Oriente.

One Second

Spider-Man: No Way Home

Chi è invece in cerca di un puro divertimento non può lasciarsi scappare uno dei film Marvel più eccitanti di sempre. Il nuovo «Spider-Man» è una gioia per gli occhi e un titolo talmente ricco di personaggi e colpi di scena da meritare anche una seconda visione.

Spider-Man: No Way Home

Diabolik

Arriva sempre dall'universo del fumetto, ma in questo caso italiano, il «Diabolik» firmato dai Manetti Bros, uno dei film di casa nostra più attesi dell'anno. Con Luca Marinelli e Miriam Leone, rispettivamente nei panni del protagonista e di Eva Kant, un prodotto divertente e anticonvenzionale, pensato per chi è in cerca di un film italiano diverso dai soliti proposti dalle nostre produzioni.

Diabolik

Sing 2

Più simpatico e riuscito del primo capitolo, questo sequel dedicato al mondo dei talent canori è un efficace prodotto d'animazione, ricco di buoni spunti di riflessione e capace di intrattenere nel modo giusto. Da vedere con tutta la famiglia, anche per la presenza di una serie di ottimi personaggi che non si dimenticheranno facilmente.

Sing 2

Encanto

A proposito di film da vedere con tutta la famiglia, a Natale non può mancare un (nuovo) classico Disney tra le visioni obbligate del periodo e, al di là delle premesse, «Encanto» è tra i prodotti più riusciti realizzati dalla casa di Topolino negli ultimi anni. Ambientato in Colombia e ricco di belle canzoni e di magia, è un film che unisce modernità e classicità riuscendo a mantenere un efficace equilibrio per l'intera durata.

Encanto

House of Gucci

Non è certo tra i film più riusciti della carriera di Ridley Scott, anzi, ma questo chiacchieratissimo lungometraggio resta un prodotto da vedere, nonostante qualche difetto fin troppo evidente. Le lacune narrative sono tante, ma non manca un certo fascino dovuto probabilmente alla storia di partenza e al ricco cast, composto tra gli altri da Lady Gaga, Adam Driver e Jared Leto.

House of Gucci

Sull'isola di Bergman

Per chi vuole sfuggire dai film natalizi più commerciali, il consiglio può andare all'ultimo lavoro di Mia Hansen-Løve, presentato in concorso al Festival di Cannes. Un omaggio a Ingmar Bergman con al centro due artisti in cerca di ispirazione, ben interpretati da Tim Roth e Vicky Krieps: la costruzione dei personaggi è proprio uno dei pregi principali della pellicola e il merito va anche alla performance dei due attori.

Sull'isola di Bergman

Illusioni perdute

Tratto da Honoré de Balzac, uno dei film più intensi e sorprendenti dell'ultima Mostra del Cinema di Venezia, firmato dal francese Xavier Giannoli, che raramente in passato è stato così bravo. Una sceneggiatura che ruota attorno a un giovane di belle speranze chiamato a scontrarsi con la società parigina dell'epoca, ma anche un film spietato sul mondo del giornalismo. In sala dal 30 dicembre, ha tra gli attori anche il celebre regista canadese Xavier Dolan.

Illusioni perdute

Matrix Resurrection

Nel 1999 l'uscita di «Matrix» aveva creato un vero e proprio shock negli appassionati del cinema di fantascienza. Dopo altri due capitoli decisamente inferiori, la saga riparte sul grande schermo con questo quarto episodio, firmato da Lana Wachowski, con Keanu Reeves che torna nei panni di uno dei suoi personaggi di culto. Ci si può aspettare davvero di tutto… la curiosità resta altissima: il film arriverà nelle nostre sale il primo giorno del nuovo anno.

Matrix Resurrection


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti