AUTO ELETTRICHE

Dacia Spring Electric, debutta l'auto a zero emissioni per tutti

Arriva un crossover a ioni di litio nella gamma del costruttore rumeno del gruppo Renault

di Massimo Mambretti

default onloading pic

Arriva un crossover a ioni di litio nella gamma del costruttore rumeno del gruppo Renault


3' di lettura

La prima Dacia elettrica al 100% arriverà nella primavera del prossimo anno, si chiama Spring Electric e promette di rispettare la tradizione del marchio a livello di rapporto fra prezzo e contenuti. Una prerogativa che può fare supporre che potrebbe essere la vettura full-electric meno cara in assoluto, tanto più che l'ipotesi è sostenuta dal fatto che è la gemella-diversa della Renault City Kz-E venduta in Asia. Anche per questo motivo la Spring Electric è una pietra miliare per la Dacia, poiché è il suo primo modello che non mimetizza con vesti specifiche le parentele tecniche con quelli di altri brand del gruppo franco-giapponese.

Dacia Spring Electric, citycar in formato crossover

La Sping Electric è lunga 3,73 metri, si colloca quindi fra le citycar ma nell'ancora non molto esteso schieramento di quelle con un corporatura da crossover. Quindi, si presenta con il phsique du role perfetto per i tempi che corrono, a dispetto del fatto che indossi una taglia S. Ispirandosi al mondo delle ruote alte, la Spring Electric ha una silhouette piuttosto muscolosa e non si esime di proporre protezioni inferiori della carrozzeria e persino un'altezza da terra di 15 centimetri, quindi superiore a quella di una normale citycar. Il look è completato dagli ingredienti del family-style Dacia, nascondendo dietro alla mascherina la presa per la ricarica, e dalla fanaleria a Led.

Le foto della Spring Electric, la prima Dacia a emissioni zero

Le foto della Spring Electric, la prima Dacia a emissioni zero

Photogallery17 foto

Visualizza

Dacia Spring Electric, piccola ma ospitale e funzionale

L'impostazione stilistica da crossover avvantaggia anche l'ampiezza dell'abitacolo, specie verticalmente, configurato per ospitare quattro passeggeri ma che non pregiudica quella del bagagliaio, decisamente capiente in rapporto alle dimensioni della Spring Electric. Infatti, la volumetria spazia da 300 a 600 litri. Ma torniamo all'interno in cui spiccano finiture in blu che sottolineano l'indole eco-friendly della vettura e la manopola cromata con cui si selezionano le marce, ma anche un display centrale touch da 7” per l'opzionale sistema multimediale con navigatore, retrocamera per le manovre e la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto. L'ambiente è arredato razionalmente e propone molti utili vani portaoggetti anche per chi siede posteriormente.

Dacia Spring Electric, sistema propulsivo razionale

Il sistema propulsivo della Spring Electric, al pari di gran parte del suo aspetto, ricalca quello del modello marchiato Renault. Infatti, è composto da un motore elettrico da 33 kW (44 cv) alimentato da una batteria agli ioni di litio da 26,8 kWh, ricaricabile in tempi che vanno da meno di un'ora a 14 ore secondo l'impianto utilizzato. La Spring promette di raggiungere i 125 all'ora e un'autonomia che arriva nel ciclo urbano a 295 chilometri, ma che può sfondare i 320 chilometri sfruttando la modalità Eco che abbassa la potenza erogata dal motore a 23 kW.

Dacia Spring Electric, anche versioni per il car-sharing e le consegne

Corporatura e powertrain della Spring Electric permettono alla Dacia di entrare anche in nuovi territori, grazie a versioni specificatamente definite per utilizzi speciali. Per esempio, il mondo del car-sharing al quale dedica sistemi destinati a interagire con quelli degli operatori, come la geolocalizazione e l'apertura delle porte da remoto, e un allestimento interno specifico. La famiglia è completata dalla variante Cargo, che si rivolge agli operatori delle consegne dell'ultimo miglio. Infatti, ha un bagagliaio che si estende occupando lo spazio della panchetta posteriore, interamente rivestito in plastica sul pianale e che prevede sia sistemi di fissaggio del carico sia una paratia che separa i passeggeri anteriori dalla zona bagagliaio. Quest'ultima è lunga un metro, ha una capacità di 800 litri e permette un carico utile di 325 kg.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti