Studenti e ricercatori

Dagli esperti It a app designer: è boom di richieste

di Francesco Nariello

2' di lettura

Sviluppatori di software, esperti di internet of things, responsabili di cyber security e cloud. Ma anche specialisti nel controllo qualità, testing e validazione dei programmi di intelligenza artificiale. E, ancora: progettisti 3D e app designer, con sempre più attenzione alle competenze lato «user experience». La forte spinta alla digitalizzazione - che sarà sostenuta nei prossimi anni anche dai fondi del Recovery Plan - accresce le richieste di specifici profili in ambito digital.

Profili introvabili

Loading...

La laurea più competitiva è ingegneria, che nelle sue diverse specializzazioni offre numerosi sbocchi nelle professioni digitali. «Qui alcuni profili - spiega Fabio Costantini, ad di Randstad Hr Solutions - sono addirittura introvabili perché il classico bacino di neolaureati in informatica e ingegneria informatica viene assorbito subito dal mercato». Le imprese si rivolgono anche a lauree di matrice scientifico-tecnologica in cerca di candidati con competenze Ict.

Tra i profili più richiesti, oltre a sviluppatori e programmatori di software, Randstad segnala figure come quella dell'esperto di Internet of Things, con un background in ingegneria elettronica e conoscenza dei linguaggi (C e C++) per poter programmare il firmware degli apparati. Progettisti, laureati in ingegneria civile o elettrotecnica, e architetti sono richiesti, invece, soprattutto da parte di medie e grandi imprese come addetti a fibra ottica e impiantistica elettrica.

Per i laureati in informatica e ingegneria informatica sbocchi «sempreverdi» sono quelli nella parte hard di programmazione e sviluppo; mentre studi di matrice gestionale, anche con conoscenze economiche, aprono opportunità nell'analisi funzionale e customizzazione dei grandi sistemi informativi aziendali.

Graphic designer

Graphic design, con basi di informatica e skills nella comunicazione, creano invece il profilo ideale - dice Federico Campiotti, direttore commerciale di Seltis Hub- «per cogliere le occasioni di lavoro in ambito user experience/interface: pensiamo alle grandi banche che abbandonano sempre più il modello tradizionale delle filiali», anche con lo sviluppo di App dedicate. Altro capitolo, infine, è la digitalizzazione nella progettazione in edilizia, con richieste di architetti e ingegneri specializzati nel building information modeling (Bim) per la modellazione 3D di immobili.

Sbocchi analisti programmatori e cloud cyber security architects emergono dai riscontri di Manpower nei settori: financial services, pharma ed healthcare, oltre a Ict. In ambito It, inoltre, si rileva interesse verso il profilo del software validation engineer, in particolare nel settore Powertrain, di solito un ingegnere informatico o elettronico che strutturi testing e validazione dei software sviluppati in azienda; spazio per ingegneri anche per ruoli di responsabili del team di automazione.

A confermare le ricerche per programmatori, infine - in particolare sul fronte web e in ottica «mobile responsive», ossia per smartphone e tablet - è la banca dati di Monster.it - che registra anche ricerche sul fronte cybersecurity e intelligenza artificiale.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati