sport senza live

Dagli Us Open al tour de France, gli eventi sportivi diventano virtuali

Intelligenza artificiale e cloud per vivere gli Us Open in maniera interattiva, realtà aumentata e big data per vedere il Tour come da bordo strada

di Gianni Rusconi

default onloading pic
EPA

Intelligenza artificiale e cloud per vivere gli Us Open in maniera interattiva, realtà aumentata e big data per vedere il Tour come da bordo strada


4' di lettura

La speranza, per certi versi, è che queste soluzioni possano aumentare il seguito degli appassionati per i grandi eventi sportivi ma non diventare l'unica e forzata modalità per ammirare i grandi campioni del tennis, del basket, del ciclismo o dell'atletica.

Il Covid-19, lo sappiamo tutti, ha imposto lo stop anche al mondo dello sport e la lenta ripresa che ha interessato tutte le discipline (calcio ovviamente incluso) si è concretizzata rispetto a un denominatore comune: spalti vuoti, nessuno spettatore presente. Solo le dirette Tv, per chi ha la fortuna di poter accedere alle piattaforme a pagamento.

Il rischio che venga meno l'esperienza di seguire “live” un grande torneo o un grande appuntamento sulle due (e quattro) ruote c'è ed è in questo contesto che entrano in gioco le tecnologie digitali.

Intelligenza artificiale e cloud per il tennis

Ibm è partner tecnologico della United States Tennis Association (Usta) da 29 anni e quando il 17 giugno scorso, 75 giorni prima dell'avvio dell'edizione 2020 degli US Open (che si concluderà domenica 13 settembre), è stato ufficializzato che il torneo si sarebbe svolto senza tifosi è scattato il count down per ideare, sviluppare, testare e dare vita a nuove esperienze digitali per gli appassionati costretti a casa o comunque fuori dagli impianti di Flushing Meadows.

Di cosa stiamo parlando? Dell'utilizzo di intelligenza artificiale e di avanzate piattaforme in cloud per permettere a milioni di utente in tutto il mondo di vivere in modo interattivo le emozioni di una delle tappe più iconiche del Grande Slam.

In collaborazione con l'Usta, la divisione iX (una delle più grandi agenzie di digital design al mondo) del gigante del software americano ha infatti sviluppato due soluzioni basate sulle capacità di elaborazione del linguaggio naturale del proprio supercomputer Watson, che consente di interpretare le tendenze nascoste all'interno di grandi quantità di dati e proporle in forma narrativa.

Milioni di spettatori virtuali, ovunque essi si trovino e tramite le piattaforme digitali ufficiali degli US Open (il sito e l'app per dispositivi iOs e Android, possono prendere parte simultaneamente a dibattiti a distanza e studiare in modo approfondito i giocatori attraverso statistiche e articoli pubblicati online.

Un'altra opzione disponibile è invece quella di dilettarsi con gli effetti sonori del pubblico delle trascorse edizioni (ricreati dagli algoritmi per l'emittente televisiva Espn) mentre seguono in diretta gli incontri. Per testare la valenza di queste soluzioni.

Tutte le informazioni viaggiano attraverso una piattaforma cloud di tipo ibrido e strumenti open source per massimizzare la flessibilità e la scalabilità del sistema e garantire la massima produttività di tutti i processi. Gli addetti dell'USTA, per esempio, solitamente posizionati a bordo campo per fornire dati e informazioni in diretta per ogni punto giocato, sono ora collegati da remoto e assistono alle partite su feed a bassa latenza per potert fornire le informazioni sui match agli utenti come se fossero fisicamente sul posto.

Realtà aumentata e data analytics per le due ruote

Un altro autorevole esempio del cambiamento nel modo di seguire lo sport nell'era post Covid arriva dalla più importante rassegna ciclistica del mondo. Da anni il Tour de France ha abbracciato le tecnologie digitali come strumento di supporto per regalare agli appassionati un'esperienza aggiuntiva a quella da vivere sulle strade e dalla pluriennale collaborazione fra A.S.O, l'ente organizzatore della corsa, e Ntt Ltd (la consociata inglese della giapponese Ntt) è nato quest'anno un pacchetto di soluzioni all'avanguardia per permettere a tutti di “partecipare” all'evento in modo sempre più coinvolgente e interattivo, a cominciare dal microsito e dall'e-book dedicati.

Per la prima volta, infatti, un team tecnico di 70 persone lavorerà da remoto da cinque continenti (dal 29 agosto al 20 settembre, quando si concluderà la corsa) per offrire e informazioni in tempo reale a beneficio di un coinvolgimento ancora più interattivo e immersivo nella gara.

La chicca, fra le tante, è la nuova app di realtà aumentata, che fornirà a utenti selezionati (oltre al filmato in diretta della gara) un'esperienza visiva in 3D unica che abbraccia i vari paesaggi della corsa e la possibilità di interagire con i dati live della stessa.

Degni di nota sono comunque anche il gioco ufficiale “Tour de France Fantasy”, con le previsioni elaborate dagli algoritmi di machine learning per ogni tappa, il canale social @letourdata per la condivisione degli aggiornamenti sulla gara e la piattaforma “Race Center” per il tracciamento in tempo reale di tutto l'evento attraverso un secondo schermo che visualizza i dati chiave di ogni tappa, la telemetria del corridore in real time e i commenti degli esperti.

I responsabili di Ntt parlano addirittura di un “global stadium digitale” creato per accogliere gli appassionati che quest'anno non posso assistere fisicamente alla corsa e garantiscono che dal punto di vista della sicurezza (digitale) è stato osservato un approccio secure-by-design per garantire una gestione delle minacce in tempo reale.

Lo sport, quindi, cambia pelle per reagire alle restrizioni imposte dalla pandemia e si apre a cambiamenti di orizzonte probabilmente mai ipotizzati. Sintomatica, in tal senso, l'osservazione a firma di Yann Le Moenner, Ceo di A.S.O, secondo cui alla possibilità di utilizzare la tecnologia per garantire un'esperienza ai fan più entusiasmante che mai si affianca quella di «sfruttare la popolarità di un evento come il Tour de France come piattaforma per accelerare l'uso delle biciclette nelle città, per migliorare la salute delle persone e ridurre l'impatto ambientale».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti