arte e impresa

Dai Led «intelligenti» di iGuzzini nuova luce per la Cappella degli Scrovegni

di R.I.T.


default onloading pic

2' di lettura

Il principio è sempre lo stesso: quello «Human Centric Light» che mette al centro di ogni ricerca e soluzione in campo illuminotecnico il benessere dell’uomo. Compresa dunque la valorizzazione delle bellezze artistiche e naturalistiche che lo circondano. Dopo il Cenacolo di Leonardo a Milano e il Teatro di Taormina, iGuzzini ha realizzato l’intervento che d’ora in avanti darà “nuova luce” alla Cappella degli Scrovegni di Giotto, a Padova.

Un impianto “intelligente”, fondato su un sistema di illuminazione dinamico che, grazie a speciali sensori in grado di percepire le variazioni della luce naturale che filtra dall’esterno, adatterà le luci aritificiali della Cappella in base al modificarsi delle condizioni ambientali. Con conseguenti benefici sia per la fruizione delle opere da parte dei visitatori, sia per la conservazione delle opere stesse. Il sistema consentirà infatti una migliore resa cromatica durante tutto il giorno, ma anche un risparmio energetico del 60% rispetto al precedente impianto.

Un “restauro percettivo”, dunque , reso possibile da un sistema IoT (Internet of Things) che integra apparecchi Led, sensori ambientali e applicazioni software. Non solo: frutto di una collaborazione tra l’azienda marchigiana e il Comune di Padova che nei prossimi mesi porterà alla valorizzazione dell’Osservatorio astronomico della città, l’intervento di iGuzzini per la Cappella degli Scrovegni non termina con la “consegna” dell’impianto: l’azienda si impegna infatti a suggerire nei prossimi anni eventuali interventi migliorativi.

«Questo intervento di restauro percettivo – ha commentato il presidente del gruppo, Adolfo Guzzini – è stata per noi una sfida superata grazie alle tecnologie più avanzate nel campo dell'illuminazione. In ogni momento della giornata, indipendentemente dalle diverse condizioni di luce naturale, sarà sempre possibile godere di queste meravigliose opere d’arte al massimo della loro bellezza e autenticità. Grazie alla luce possiamo restituire al passato il suo splendore originario e proiettarlo nel futuro, più vivo che mai».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...