La crisi

Dai ministri di Putin al fondatore della Wagner, i 27 russi nel mirino delle sanzioni Ue

La lista include 23 persone fisiche e quattro entità. Si va dal titolare della Difesa Shoigu a Prigozhin, padre dell’organizzazione paramilitare Wagner

Aggiornato il 23 febbraio alle 16:58

Ucraina, Di Maio: "Applicare le sanzioni contro la Russia"

2' di lettura

Ministri, uomini d’affari, esperti di propaganda, portali filo-governativi e banche. Sono alcune delle 27 «personalità ed entità» bersagliate dalle sanzioni Ue contro la Russia, secondo quanto emerge dal quotidiano La Stampa e da altre testate internazionali come Wall Street Journal e New York Times.

Le misure, in via di approvazione sulla Gazzetta ufficiale, colpiranno 23 persone fisiche e quattro entità, aggiungendosi alla stretta sui 351 membri della Duma che hanno approvato il riconoscimento dell’indipendenza delle due auto-proclamate repubbliche del Donbass. Il criterio, come anticipato il 22 febbraio dal New York Times, è di intervenire su figure e organizzazioni legate proprio alla scelta “separatista” caldeggiata dal Cremlino. Le sanzioni inflitte da Bruxelles prevedono lo stop ai viaggi nel perimetro della Unione europea e il congelamento dei beni: le misure sono state formalmente adottate dal Consiglio Ue, a breve saranno pubblicate sulla Gazzetta ufficiale europea e saranno direttamente applicabili.

Loading...

Dal governo ai media, chi c’è nella «black list»

La lista delle 23 personalità fa emergere i profili legati a Putin da ruoli governativi, economici e mediatici. Fra i ministri e funzionari di primo piano, il nome più evidente è forse quello del titolare della Difesa Sergei Shoigu. Il ministro è accompagnato dai colleghi Maxim Reshetnikov (Sviluppo economico), Anton Vaino (capo dell'ufficio esecutivo presidenziale). Fra i vertici dell’esercito, le sanzioni si abbattono sull'ammiraglio Nikolay Yevmenov, comandante in capo della Marina russa, il generale Oleg Salyukov, a capo delle forzi di terra, il generale Sergey Surovikin, responsabile di quelle aerospaziali e il tenente Sergey Vladimirovich Dronov, comandante dell'aviazione.

La black list europea si estende anche a personalità del mondo degli affari e dei media, intesi anche come arma propagandistica di Putin. Nel mondo del business spuntano i nomi di Yevgeniy Prigozhin, fondatore e capo «non ufficiale» dell’organizzazione di contractor Wagner e quello di Denis Bortnikov, vicepresidente della banca Vtb. Sul versante dei media, l’elenco include Margarita Simonyanm, direttrice di Russia Today e «figura centrale» nell’attività propagandistica del governo, la numero uno del dipartimento stampa del ministero degli Esteri, Maria Zakharova, il conduttore televisivo di Russia 1 e Russia 24 Vladimir Solovyev e il direttore del Media Group News Front registrato in Crimea, Konstantin Knyrik.

Le quattro entità nel mirino, dalla propaganda alla finanza

Le quattro «entità» colpite orbitano, infine, intorno alla propaganda governativa e alla finanza. L’elenco include la società propagandistica «Internet research Agency», già sanzionata dagli Usa nel 2016 per le sue campagne di disinformazione, oltre alla controllante di media filo-governativi Bank Rossiya, alla banca statale e specializzata in spese militari Promsvyazbank e alla Veb.rf: una delle principali istituzioni finanziarie del Paese, con vertici nominati direttamente da Putin.

Vestager: stop a Nord Stream 2 non ha effetti su prezzo gas

Sempre in tema di risposte europee alle aggressive mosse della Russia, la Commissione europea appoggia la decisione del governo tedesco di sospendere la procedura di autorizzazione di Nord Stream 2 in conseguenza delle decisioni della Russia di riconoscere le due repubbliche separatiste del Donbass e di dare il via alla “escalation” militare in Ucraina. Lo ha indicato la responsabile della concorrenza Margrethe Vestager che ha aggiunto come il gasdotto non sia ancora entrato in funzione e, di conseguenza, la decisione tedesca può «non avere alcun effetto sui prezzi del gas» .


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti