PROFESSIONI

Il manifesto dei notai europei per l’integrazione giuridica nella Ue

di Federica Micardi


2' di lettura

Dai notai d’Europa un appello alla politica che uscirà vincitirice dalle elezioni del 26 maggio, per avviare un processo che abbatta le frontiere giuridiche e sociali così come accaduto per quelle economiche.

I notai, con un manifesto ( clicca qui per consultarlo ), si rivolgono ai futuri deputati europei e ai membri del collegio della commissione europea presentando una serie di priorità votate all’unanimità dai 22 membri del Cnue, il Consiglio dei notariati dell’Unione europea. Sono cinque i temi su cui il manifesto vuole attirare l’attenzione del legislatore comunitario e su cui si chiede di intervenire per gestire la crescente internazionalizzazione delle relazioni familiari ed economiche . In particolare i notai chiedono di:
1)Promuovere lo sviluppo della giustizia non contenziosa in Europa
2)Facilitare le transazioni in materia di successione in Europa
3)Offrire sostegno alle famiglie in Europa
4)Proteggere le persone vulnerabili
5)Agire nella lotta al riciclaggio di denaro

Il manifesto del Consiglio dei notariati dell'Unione europea

Visualizza

Il Cnue non è nuovo iniziative del genere, negli ultimi anni ha fatto diverse azioni concrete per “abbattere” i confini che ancora esistono nella Ue. Tra queste: l’Annuario europeo dei notai (www.notaries-directory.eu), la Rete notarile europea (www.ennrne.eu), l’Associazione della rete europea dei registri testamentari (Enrwa, www.enrwa.eu) che lavora per interconnettere i registri dei testamenti e dei certificati successori europei e EUFides, la piattaforma di cooperazione online per i notai d'Europa (www.eufides.eu).

«Ci troviamo di fronte a un aumento costante del numero di attività caratterizzate da un elemento transfrontaliero - racconta Pierre-Luc Vogel, presidente del Cnue - attraverso questo manifesto, ci impegniamo a lavorare al fianco delle istituzioni europee per fornire soluzioni legislative e pratiche alle sfide che si pongono ai cittadini la cui esistenza s'inserisce ormai in ambito europeo».

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti