Automotive

Daimler, il 2021 «è iniziato bene». E accelera sull’elettrificazione

La società tedesca ha affermato che si aspetta che l’anno in corso, nonostante la pandemia, possa essere migliore rispetto al 2020

2' di lettura

Il produttore di Mercedes-Benz, Daimler, ha dichiarato mercoledì da Londra, in occasione di una videoconferenza con gli investitori, che accelererà il suo passaggio alle auto elettriche mentre il 2021 è iniziato bene nonostante la crisi globale dei chip. Zero dettagli su quanto velocemente la sua gamma di auto diventerà elettrica. La società tedesca ha affermato che si aspetta che il 2021, nonostante la pandemia sia ancora in pieno corso in Germania, possa essere un anno significativamente migliore per entrate e profitti ante imposte rispetto al 2020.

In comune con le rivali tedesche Bmw e Volkswagen, Daimler ha beneficiato della domanda cinese di veicoli di lusso ad alto margine nella seconda metà del 2020, che ha aiutato le vendite a riprendersi dai fermi di produzione nella prima parte dell'anno. Quanto ai piani futuri la casa di Stoccarda ha affermato di puntare ad accelerare l'elettrificazione della sua gamma di prodotti, ma non ha fornito alcun dettaglio specifico. Nel 2019, Daimler ha affermato di aspettarsi che gli ibridi plug-in o i veicoli completamente elettrici rappresenteranno oltre il 50% delle sue vendite di auto entro il 2030. «Vogliamo accelerare l'elettrificazione del nostro portafoglio di prodotti», ha confermato l'amministratore delegato Ola Källenius. «Il nostro obiettivo è raggiungere questo obiettivo al più presto». Il quanto prima dipenderà da molti fattori, inclusa la disponibilità dell'infrastruttura di ricarica. Källenius ha detto che Daimler riorganizzerà due dei suoi più vecchi stabilimenti tedeschi, Untertürkheim e Berlin-Marienfelde, e riqualificherà i lavoratori per realizzare componenti per auto elettriche e parti per modelli a combustibili fossili.

Loading...

Daimler presenterà il mese prossimo EQS, la nuovissima ammiraglia elettrica Mercedes-Benz che utilizza una piattaforma per veicoli elettrici dedicata. La società ha dichiarato mercoledì che l'EQS dovrebbe avere un'autonomia della batteria fino a 770 chilometri (478 miglia), all’altezza della concorrenza. Poiché le case automobilistiche sviluppano batterie di ricarica sempre più veloci per i consumatori abituati a riempire i serbatoi di carburante dei motori a combustione in minuti, il ceo di Daimler ha affermato che l'EQS può essere caricata per un'autonomia di 300 chilometri in soli 15 minuti.

Le case automobilistiche stanno correndo per adeguarsi mentre gli obiettivi di emissioni di CO2 diventano più stringenti in Europa e in Cina. La Bmw ha dichiarato di aspettarsi che almeno il 50% delle sue vendite saranno veicoli a emissioni zero entro il 2030. Volvo ha detto che la sua gamma sarà completamente elettrica entro il 2030, e lo stesso ha annunciato Ford per i suoi modelli europei. Volkswagen punta al 70% di auto elettriche prodotte, sempre entro il 2030.

Intanto Daimler si sta preparando a quotare la sua divisione dei camion, Daimler Truck, che secondo le previsioni dovrebbe avvenire entro la fine del 2021. La casa della stella a tre punte ha annunciato a febbraio l'intenzione di scorporare l'unità, il più grande produttore di autocarri e autobus del mondo. Obiettivo presentarsi agli investitori soprattutto come azienda focalizzata sulle auto elettriche e di lusso.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti