ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di più

Dal 5 dicembre al via le domande per il bando dei «non metanizzati» in Basilicata

Contributi a fondo perduto per dotare di un impianto a energia rinnovabile le abitazioni non ancora raggiunte dalla rete del gas metano

di Daniela Casciola

2' di lettura

Bando della regione Basilicata per i non metanizzati: da lunedì 5 dicembre sarà possibile prenotare le risorse a fondo perduto per l'acquisto e l'installazione di impianti di produzione di energia elettrica e/o termica alimentati da fonti rinnovabili e/o sistemi di accumulo di energia elettrica.

Contributi fino a cinquemila euro (elevabili fino a diecimila euro in casi particolari) per dotare di un impianto a energia rinnovabile le abitazioni non ancora raggiunte dalla rete del gas metano. Nell'ordine: Impianto Fotovoltaico connesso in rete, Impianto Solare Termico, Impianto micro eolico, Sistema di accumulo, Pompa di calore.

Loading...

I beneficiari
Il bando è rivolto alle persone fisiche che, alla data di presentazione della domanda, risultino essere proprietarie di unità immobiliari utilizzate come abitazione principale, quindi il bando non comprende le seconde case. Gli immobili dovranno ovviamente essere ubicati sul territorio regionale, non essere allacciati alla rete metano e essere regolarmente censiti. I beneficiari della misura hanno diritto al consumo gratuito dell'energia elettrica prodotta attraverso gli impianti oggetto dell'avviso.

La copertura delle spese
Il contributo può coprire fino al 100% della spesa ammissibile (Iva inclusa) ed è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche. Sono coperte anche le spese tecniche e i costi delle pratiche amministrative connesse alla realizzazione degli interventi. La potenza massima installabile non deve essere superiore alla potenza impegnata dall'utenza a cui l'impianto di produzione viene connesso e i sistemi di accumulo possono essere abbinati a un impianto fotovoltaico esistente.

Dotazione e procedura
A disposizione 90 milioni di euro: 10 milioni per il 2022, 40 milioni per il 2023 e altrettanti per il 2024. La procedura di presentazione delle domande è «a sportello»: le istanze verranno prese in carico in ordine di presentazione e finanziate nei limiti della dotazione finanziaria prevista.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti