ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtlc

Dal 5G un regalo di 14,2 miliardi per l’economia italiana

Secondo un’indagine di Analysys Mason, l'adozione di casi d’uso “full 5G” avrà un impatto favorevole sull'aumento del PIL e porterà 210 miliardi di euro di benefici in Europa

di Andrea Biondi

(AdobeStock)

4' di lettura

Una svolta da 210 miliardi di euro per l'Europa. Per l'Italia saranno più di 14. È Analysys Mason, attraverso la sua ricerca 5G Action Plan Review for Europe, commissionata da Ericsson, a mettere in fila i numeri di quello che è atteso essere l'effetto moltiplicatore del 5G sull'economia. E così la previsione messa nero su bianco è di un 5G che porterà benefici per circa 210 miliardi di euro a livello europeo, a fronte di un costo di circa 46 miliardi per la realizzazione delle infrastrutture, con un rapporto costi-benefici pari a 4,5.

I vantaggi del full 5G

I 161 miliardi di euro di benefici netti generati dal 5G in Europa corrispondono mediamente a circa 19 euro per persona all'anno.L'analisi ha preso in considerazione l'adozione di casi d'uso “full 5G” in 4 settori: Smart Production and Logistics, Smart Rural, Smart Urban, Smart Public Services. Smart Production e Smart Rural sono quelli che otterranno i maggiori benefici netti grazie al 5G, rispettivamente pari a circa 70 miliardi di euro e 55 miliardi di euro, e saranno trainati da casi d'uso in ambito smart factory, agricoltura e fixed wireless access per le aree suburbane e rurali.

Loading...

L’impatto sull’Italia

Quanto all'Italia si avranno invece benefici economici pari a oltre 14,2 miliardi di euro, a fronte di circa 6,6 miliardi di spesa per l'implementazione delle infrastrutture 5G (rapporto costi-benefici pari a 2,2). Smart Rural (6.922 milioni di euro) e Smart Production and Logistics (5.489 milioni di euro) sono gli ambiti considerati come i maggiormente avvantaggiati, anche se il miglior rapporto costi-benefici si avrà nel cluster Smart Public Services, con 5,7. Questo significa che, per ogni euro investito in casi d'uso nei settori sanità, istruzione, turismo e digitalizzazione di edifici della Pa, si avranno circa 6 euro di benefici economici.

Il 5G chiave dell’open innovation

«Da questo studio – commenta Emanuele Iannetti, amministratore delegato di Ericsson in Italia – emerge chiaramente come il 5G sia una importante piattaforma di open innovation, determinante per sostenere una ripresa economica inclusiva e accelerare la trasformazione digitale delle industrie e della pubblica amministrazione, così come previsto dal Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza. Poiché l'Europa e l'Italia stanno definendo ora i piani per rilanciare l'economia, è importante destinare adeguate nuove risorse per lo sviluppo del 5G e facilitarne la rapida implementazione e adozione. Non possiamo lasciarci sfuggire l'importante effetto moltiplicatore generato dagli investimenti nel 5G».

Pubblica amministrazione

Il 5G avrà un ruolo importante sulla Pa. Ad esempio, i dati provenienti da milioni di dispositivi connessi potranno essere impiegati per prendere decisioni migliori, per ridurre sprechi e consumo di energia spendendo meno. L'istruzione e la cultura potranno beneficiare di nuove tecnologie, piattaforme e servizi trasformativi. La Realtà Virtuale, che il 5G contribuirà a promuovere, fornirà esperienze immersive per l'insegnamento, l'apprendimento e la promozione del patrimonio culturale europeo.

Sanità

La quinta generazione di comunicazioni mobili consentirà il monitoraggio e l'analisi in tempo reale da remoto dei pazienti, le consultazioni e la chirurgia robotica; si potranno introdurre servizi quali la consegna di farmaci tramite droni e servizi di Realtà Virtuale e Realtà Aumentata per pazienti vulnerabili.

Produzione

Il manufacturing avanzato, supportato dal 5G, aiuterà a guidare le transizioni digitali e in ambito green. Le caratteristiche del 5G in termini di throughput, latenza e disponibilità sono essenziali per supportare il controllo remoto delle apparecchiature e dei processi di produzione e la connettività per dispositivi in movimento come veicoli a guida autonoma e robot. L'eliminazione di cablaggi costosi e restrittivi consente una facile riconfigurazione delle linee e dei processi di produzione per adattarsi a mutevoli modelli di domanda e per introdurre più rapidamente nuovi prodotti sul mercato.

Logistica

Le capacità e la bassa latenza del 5G, insieme alla possibilità di supportare contemporaneamente milioni di dispositivi IoT, sosterranno la trasformazione digitale del settore della logistica e della distribuzione, contribuendo a ottimizzare l'uso delle risorse e a promuovere una ripresa economica sostenibile. Il 5G consentirà un trasporto merci autonomo e controllato da remoto, più sicuro ed ecologico, e trasformerà la digitalizzazione e l'automazione delle operazioni di magazzino grazie a una connettività sicura in tempo reale.

Green

Il 5G faciliterà il passaggio verso una produzione industriale a basse emissioni di carbonio ed efficiente dal punto di vista energetico, ottenibile grazie a processi più efficienti e sostenibili, un migliore allineamento tra domanda e offerta energetica e un migliore controllo del consumo energetico.

Smart city

Il 5G si rivelerà un fattore chiave per abilitare città più intelligenti. Il 5G fornirà la connettività su misura necessaria per la smart mobility, per servizi pubblici ed edifici più intelligenti, ciascuno dei quali svolgerà un ruolo significativo nel promuovere l'avanzamento delle transizioni verdi e digitali.Il 5G fornirà la connettività ultra affidabile a bassa latenza necessaria per il funzionamento efficace dei veicoli connessi e autonomi, contribuendo agli obiettivi dell'UE in termini di riduzione del 90% delle emissioni di gas serra generate dai trasporti (2050) e di riduzione del 50% degli incidenti stradali mortali e delle lesioni gravi (2030) .

Aree rurali

Il 5G ha il potenziale per colmare il divario digitale e sostenere una ripresa economica inclusiva aumentando le opportunità nelle comunità rurali e contribuendo a collegare le aree remote o i borghi a un'economia più ampia. Fornirà alle imprese rurali l'accesso a una connettività digitale di primo livello, consentendo l'innovazione nelle tecnologie emergenti, come la Realtà Virtuale immersiva nonché una connettività affidabile a favore della telemedicina e altri servizi pubblici dedicati ai cittadini presenti nelle aree rurali. Inoltre, il massive IoT abilitato dal 5G sosterrà l'acquisizione dei dati in tempo reale e l'analisi delle condizioni di umidità del suolo, delle colture e dell'aria.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti