Gli emendamenti in Commissione al Senato

Novità Dl sostegni, dal bonus affitti allo stop alla Tosap per locali all’aperto

Le votazioni sulle proposte “segnalate”, circa 500, non inizieranno prima della prossima settimana. Provvedimento in Aula non prima di inizio maggio

di An.C.

Protesta dei ristoratori a Roma "Io apro", petardi contro agenti

3' di lettura

Tante proposte di modifica, ma la coperta delle risorse a disposizione è ancora una volta corta. Sono infatti oltre 2.800 (2.852) gli emendamenti al decreto Sostegni - la prima manovra del Governo Draghi - depositati nelle commissioni Bilancio e Finanze del Senato. I fondi che sono stati messi a disposizione del parlamento da parte del Governo sono 550 milioni. In realtà il budget è ancora più leggero, considerato che almeno 50 milioni sono già prenotati per un nuovo intervento di sostegno, a fondo perduto, a favore delle società sportive dilettantistiche (si veda anche Il Sole 24 Ore del 12 aprile).

Ancora un assalto alla diligenza

Insomma, i partiti non hanno resistito al classico “assalto” alla diligenza. Gran parte delle proposte inserite nel pacchetto proviene dalla maggioranza. Da FI è arrivata la quota maggiore di emendamenti, 677, segue FdI (unico gruppo di opposizione al netto di alcune componenti del Misto). Il Pd ha presentato 449 proposte di modifica, M5S 356, dal gruppo Misto ne sono arrivate 268, una di meno, 267, da Iv, segue la Lega con 203 e le Autonomie con 157 emendamenti.

Loading...

Obiettivo condiviso: alleggerire i costi fissi per le attività

Un elemento che accomuna le proposte di modifica è l’obiettivo di alleggerire i costi fissi per le attività travolte dalla stretta imposta dalla necessità di contenere i contagi coronavirus. Un alleggerimento a 360 gradi, che si dovrebbe concentrare su bollette, Tari, Tosap (lo stop alla tassa di occupazione del suolo pubblico allo stato attuale è previsto fino a giugno), seconda rata dell'Imu, fino al canone Rai. Tra le proposte anche un esonero contributivo per i lavoratori autonomi con redditi fino a 20mila euro e l'estensione al periodo gennaio-aprile 2021 del credito d'imposta sui canoni di affitto degli immobili ad uso commerciale. Sempre a sostegno del mondo produttivo colpito dalla crisi, si chiede la proroga di un anno, al 1 settembre 2022, dell'entrata in vigore del Codice della Crisi d'impresa. È stata proposta anche la previsione di un credito d'imposta per il settore del turismo. Nel pacchetto anche misure a sostegno del lavoro stagionale e interventi finalizzati al sostegno delle famiglie in difficoltà da parte degli enti territoriali. Tra i correttivi anche misure per accelerare i rimborsi ai risparmiatori che sono stati travolti dai crack bancari (si veda anche Il Sole 24 Ore del 14 aprile). L’obiettivo è chiudere entro l’estate le pratiche dei 125mila destinatari degli indennizzi a forfait, che hanno una corsia più veloce in quanto titolari di un reddito Irpef 2018 fino a 35mila euro o un patrimonio in titoli o azioni fino a 100mila euro.


Le prossime tappe: dai “segnalati” al testo in aula

Le votazioni sulle proposte “segnalate”, che dovrebbero attestarsi intorno alle 500, non inizieranno prima della prossima settimana e il provvedimento dovrebbe andare in Aula a Palazzo Madama non prima di inizio maggio, dopo gli adempimenti legati a Def, scostamento e Pnrr. L'orientamento della maggioranza è quello di introdurre le modifiche in Senato, senza ulteriori cambiamenti in seconda lettura alla Camera (viene dunque meno l’ipotesi di una terza lettura). È dunque probabile che le modifiche che saranno introdotte nel passaggio parlamentare del provvedimento entreranno in vigore dopo le nuove misure che il Governo sta predisponendo per le imprese colpite dalla crisi, partendo dalla richiesta di uno scostamento di bilancio da 40 miliardi (la riunione del Consiglio dei ministri è attesa per domani, 14 aprile).

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti