ospitality

Dal colosso del turismo Tui residenze di lusso in Toscana

di Evelina Marchesini

default onloading pic
Un ex fienile già recuperato a villa di lusso nel Comune di Montaione (Firenze)


3' di lettura

Tui Ag, il più grande operatore turistico al mondo, punta sull'Italia per espandersi nel comparto del lusso sostenibile e dà vita anche a un importante sviluppo di residenze turistiche di alta gamma in Toscana, in un paradiso naturale di 1.100 ettari. L'iniziativa fa parte di quello che viene chiamato appunto “Progetto Toscana”, sul quale sono già stati investiti circa 130 milioni di euro e la cui pipeline di nuovi investimenti sarà di ulteriori 150 milioni nella prima fase e di 200 a regime.

Hotel cinque stelle e golf
Il Resort Castelfalfi è un fiore all'occhiello del Gruppo Tui. Nel cuore della Toscana, nel comune di Montaione tra Firenze e Volterra, la Tenuta di Castelfalfi è da sempre un paradiso naturale, protagonista di quasi mille anni di storia. Nel 2007 fu acquistato dal Gruppo Tui, che finora vi ha investito 130 milioni. Si tratta di oltre 1.100 ettari di azienda agricola, con tenuta vitivinicola, boschi, uliveti. Nel marzo 2017 è stato inaugurato il Castelfalfi Tui Blue Selection, una struttura 5 stelle di livello superiore con 120 camere, due ristoranti di chef rinomati, fitness center di 200 mq e una Spa di oltre mille mq.

Loading...

L'hotel si inserisce nella gamma degli hotel di super lusso del Gruppo (i Selection appunto). Il campo da golf della tenuta è il più grande della Toscana, con diversi percorsi (per i dettagli si veda l'articolo su www.casa24.ilsole24ore.com) e nel resort l'ex fabbrica che essicava il tabacco è stata trasformata in un hotel di charme a 4 stelle, La Tabaccaia.
«L'intera tenuta è totalmente a impatto zero – spiega Gerardo Solaro del Borgo, Ceo di Tenute di Castelfalfi, la holding a cui fa capo tutta l'area –. Siamo totalmente indipendenti dal punto di vista elettrico ed idrico, abbiamo una centrale a biomassa e sia l'azienda agricola sia quella vinicola sono totalmente biologiche. Il futuro è quello di far circolare solo auto elettriche».

Appartamenti nei casali e ville
A livello immobiliare, Il primo passo di questo imponente progetto è stato la rinascita dell'antico Borgo, in cui sono stati completamente ristrutturati nell'autentico stile toscano gli edifici principali, suddivisi poi in 48 (di questi, 47 sono già stati venduti). La tenuta ospita anche 28 antichi casali, da alcuni dei quali sono già stati ricavati appartamenti di grandi dimensioni, quasi completamente venduti. Vista la richiesta, attualmente sono in corso le ristrutturazioni di altri casali di grandi dimensioni, che saranno divisi in più unità abitative. All'interno del campo da golf si trovano inoltre 11 terreni dedicati ai compratori più esigenti, che possono costruirvi ville su misura. Al momento sono state edificate quattro “Golf Villas”, che sono già state consegnate ai loro proprietari, e altre sono in fase di sviluppo.

I prossimi sviluppi
«A Castelfalfi si sta realizzando un progetto assolutamente innovativo per il gruppo, tanto che viene chiamato “Progetto Toscana”, non resort – spiega Solaro del Borgo –. Si tratta di mantenere l'azienda agricola sugli oltre 1.100 ettari, con l'azienda vinicola, una riserva naturale, il più grande golf della Toscana e così via. Ma soprattutto si punta sull'enorme potenziale di sviluppo immobiliare di lusso». Solaro del Borgo è tra i pionieri del real estate in Italia, il primo a lanciare fondi immobiliari, e successivamente si è occupato anche di catene alberghiere. Spiega: «Stiamo parlando di poter sviluppare dalle 70 alle 100 nuove unità residenziali, di alto livello, con un investimento previsto di 150 milioni nella prima fase, per arrivare a poi a 200 milioni. La cosa importante è che c'è già la convenzione con il Comune di Montaione, con un tutti i permessi, e si lavora in grande accordo. Anche perché siamo il maggior datore di lavoro della Val d'Elsa, con 250 dipendenti diretti e un indotto enorme».

I prezzi
«Per gli appartamenti già venduti si oscilla dai 5mila ai 10mila euro al mq, a seconda della tipologia e della rifinitura – spiega del Borgo –. Ciò che si vende ora sulla carta costa un po’ meno». I compratori possono decidere di lasciare le proprietà in gestione direttamente al Gruppo Tui e i rendimenti, se l'unità non viene sfruttata direttamente, sono tra il 5 e il 6% lordo annuo.

Il Gruppo Tui è il più grande gruppo turistico al mondo, con 325 hotel, sei compagnie aeree e una crocieristica, 1.600 agenzie viaggi e 20 milioni di clienti. Ha comprato la londinese Thomas Cook e i piani sono di una forte espansione. «L'Italia, in questo senso _ dice Solaro del Borgo _ è uno dei target di espansione principali, con una forte attenzione a Castelfalfi».

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati