Odg alla Camera

Coprifuoco, intesa nella maggioranza: orario da rivalutare a maggio in base ai dati. Respinto ordine del giorno di Meloni (Fdi)

L’odg, presentato da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, impegnava l'esecutivo «a valutare l'opportunità, nei provvedimenti di prossima emanazione, di assicurare che nelle zone gialle i ristoranti possano rimanere aperti fino alle 24».

Salvini dà ragione a Gelmini: cliente non può alzarsi alle 21.59

2' di lettura

La Camera ha respinto (48 favorevoli, 233 contrari e 8 astenuti) l'odg, presentato da Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia, che impegnava l'esecutivo «a valutare l'opportunità, nei provvedimenti di prossima emanazione, di assicurare che nelle zone gialle i ristoranti possano rimanere aperti fino alle 24». Lega e Fi non hanno votato e tale scelta è stata contestata in Aula dai capigruppo Pd, M5S e Leu. Il Governo aveva proposto, come 'mediazione', una riformulazione che avrebbe impegnato il Governo a valutare una revisione delle restrizioni nel mese di maggio, in linea con l'andamento dell'epidemia e del piano vaccinale.

Intesa maggioranza su odg: a maggio valutare coprifuoco

La maggioranza «impegna il governo a valutare nel mese di maggio, sulla base dell'andamento del quadro epidemiologico oltre che dell'avanzamento della campagna vaccinale, l'aggiornamento delle decisioni prese» con l'ultimo decreto legge Covid sulle aperture, «anche rivedendo i limiti temporali di lavoro e spostamento», ovvero l'orario del coprifuoco. È il testo della riformulazione di un ordine del giorno sulle aperture, condivisa dalla maggioranza alla Camera. Il testo è frutto di una mediazione condotta dal ministro Federico D'Incà che sul tema, a quanto si apprende, ha avuto anche un colloquio con il premier Mario Draghi.

Loading...

Salvini: ci sarà odg maggioranza su coprifuoco

La partita politica è entrata nel vivo nel pomeriggio di martedì 27 aprile. Dopo il voto sul Recovery alla Camera è approdato infatti in Aula l'ordine del giorno di Francesco Lollobrigida (FdI) per eliminare il coprifuoco delle 22. Il vicepresidente di turno Ettore Rosato ha annunciato che alcuni odg erano stati accantonati, tra questi quello a firma Fdi sul coprifuoco, su cui il governo aveva annunciato l’intenzione di presentare una riformulazione. Cosa che alla fine è avvenuta. «Ci sarà un ordine del giorno della maggioranza sulla questione del coprifuoco, per rivedere le restrizioni già a maggio. Un odg recepito dal governo e votato da tutta la maggioranza», ha annunciato il leader della Lega, Matteo Salvini.

FdI: avanti con nostro odg, certezze su coprifuoco

Ma Fdi ha chiarito che non intendeva accattare la riformulazione. «Proseguiamo con il nostro ordine del giorno» sul coprifuoco, «noi vogliamo certezze per gli italiani, non chiacchiere per buttare la palla avanti», ha detto il capogruppo di FdI Francesco Lollobrigida, interpellato sull'ordine del giorno di maggioranza.

Il voto di sfiducia contro il ministro Speranza

Una nuova prova per la tenuta della maggioranza sarà mercoledì 28 aprile. L’appuntamento è questa con il voto sl Senato la mozione di sfiducia contro Speranza. Mozione presentata ancora una volta da Fratelli d'Italia per mettere in difficoltà la Lega. Salvini ha sottolineato che «le mozioni di sfiducia rafforzano chi le subisce. Invito le altre forze di centrodestra a chiedere, d`intesa con Renzi, la commissione d`inchiesta sulla pandemia che ci aiuterà a far luce sulle responsabilità, comprese quelle di Speranza. Su questa i numeri ci sono».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti