Competenze & innovazione

Dal data scientist all’ethical hacker, le nuove professioni del fintech

Aumenta la presenza femminile. Richieste figure ibride, formate e dotate di competenze trasversali. E con propensione all’innovazione

di Gianni Rusconi

Afp

3' di lettura

Le tecnologie, certo, perché sono una componente irrinunciabile per i prodotti e servizi finanziari innovativi.

Ma quanto incidono le nuove competenze nello sviluppo e nell'evoluzione di un “industry” molto particolare qual è il fintech? Tanto.

E per vari motivi, a cominciare dal fatto che una delle prerogative per operare nella finanza è quella di adattarsi alle richieste del mercato e solo figure ibride, debitamente formate e dotate di skill sempre più trasversali, oggi rispondono a questi requisiti...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti