manovra

Dal fondo Imu-Tasi agli investimenti in efficienza energetica, le misure in arrivo per i Comuni

Dal 7 novembre poi si aprirà un tavolo, operativo fino a fine manovra, per accogliere le istanze dei primi cittadini, da quella di alzare a 1.500 euro le indennità per chi guida i piccoli Comuni a quella di avere un sostegno per gestire meglio crediti inesigibili e debiti

di An.Ga.


Manovra, Gualtieri: lettera dell'Ue positiva, dialogo tranquillo

2' di lettura

Nel testo della manovra arriveranno diverse novità per i sindaci: dai 110 milioni del fondo per compensare i Comuni del mancato gettito Imu-Tasi, che interesserà 1.400 enti, alla stabilizzazione dei finanziamenti per 500 milioni l’anno per gli investimenti in efficienza energetica e sviluppo sostenibile. Dal 7 novembre poi si aprirà un tavolo, operativo fino a fine manovra, per accogliere le istanze dei primi cittadini, da quella di alzare a 1.500 euro le indennità per chi giuda i piccoli Comuni a quella di avere un sostegno per gestire meglio crediti inesigibili e debiti.

In piccoli comuni opere subito al via
In manovra c’è un capitolo dedicato ai territori con misure che consentano ai piccoli comuni di far partire subito lavori e opere per il rilancio di una crescita sostenibile a livello sociale e ambientale. «I comuni sono protagonisti del rilancio degli investimenti», dice il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. «Ci sono due fondi e uno specifico, con 3,5 miliardi in un triennio per gli enti territoriali - sottolinea - articolato in una modalità per consentire l'utilizzo immediato delle risorse da parte dei comuni e una ripartizione per i comuni grandi e una per i piccoli così che quest'ultimi abbiano risorse dirette da mettere, come si dice in gergo, subito a terra».

Manovra, Conte: falso che metta nuove tasse, è redistributiva

Fraccaro: strutturali 500 mln ai Comuni
Non solo. La norma che stanzia 500 milioni di euro a favore di tutti i Comuni, diventa strutturale. Parte così un piano di investimenti diretti sui territori per stimolare la crescita. Vengono stanziati, spiega il sottosegretario Riccardo Fraccaro «500 mln per opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Tutti i Comuni, in base al numero di abitanti, riceveranno da 50mila euro a 250mila euro che potranno essere subito spesi aprendo così almeno 8mila cantieri in tutto il Paese».

Altri articoli
Manovra, dopo il crollo in Umbria il Governo cerca di blindare 9 miliardi di coperture
Dalle misure per la famiglia, al cuneo: i nodi della manovra

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...