NUOVE FRONTIERE

Dal ministero dell’Economia su Fb alla Consulta sui podcast, la comunicazione 2.0 delle istituzioni

La comunicazione più tradizionale viene affiancata dall’apertura di canali che consentano di informare in tempo reale i cittadini su iniziative o provvedimenti

default onloading pic
La nuova pagina del ministero dell’Economia su Facebook

La comunicazione più tradizionale viene affiancata dall’apertura di canali che consentano di informare in tempo reale i cittadini su iniziative o provvedimenti


2' di lettura

Il fascino dei social e delle nuove - per qualcuno già obsolete - frontiere della comunicazione convince sempre di più le istituzioni che affiancano a strumenti classici nuovi canali. Ecco allora che il ministero dell’Economia nelle ultime ore ha esordito su Facebook, mentre la Consulta ha guardato ai podcast.

Mef: il ministero apre la pagina Facebook
Dopo un profilo LinkedIn, uno Telegram, uno You Tube, uno Instagram, uno Flickr e uno Twitter, il 18 maggio il ministero dell’Economia e delle finanze ha aperto la pagina Facebook. Attualmente è seguita da circa 600 persone. L’iniziativa è stata intrapresa con l’obiettivo «di essere ancora più vicino ai cittadini». La pagina ha lo scopo di fornire informazioni sulle attività svolte dal dicastero con finalità istituzionali e su tutte le iniziative, le novità e i servizi del Mef. «È un passo ulteriore per avvicinare cittadini e istituzioni - è stato il commento del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri -. In questo momento è ancora più importante garantire la disponibilità e l’accessibilità delle informazioni, a partire da quelle sui provvedimenti per sostenere le famiglie, le imprese e i lavoratori e far ripartire l’Italia in sicurezza».

Nasce la libreria dei podcast della Consulta
E se il Tesoro guarda ai social, la Consulta che è già su Twitter, Instagram, Spreaker e YouTube compie un passo ulteriore ed esordisce su un altro strumento, il podcast. Nasce, infatti, la libreria dei Podcast della Corte costituzionale, che - nel solco di altre analoghe iniziative e utilizzando uno degli strumenti oggi più diffusi nella comunicazione - si propone di promuovere la cultura costituzionale.

Il debutto è non a caso oggi, 2 giugno. Una data fortemente simbolica, la Festa della Repubblica, per un progetto volto a diffondere e consolidare il sentimento di appartenenza alla res publica, intesa come comunità di donne, uomini e istituzioni impegnati a dare attuazione ai valori costituzionali, posti alla radice della nostra vita comune. La Costituzione e la Repubblica, della presidente Marta Cartabia, è il primo Podcast in uscita il 2 giugno sul sito della Corte costituzionale e sui suoi canali social. La Libreria è composta di vari “scaffali”, dedicati sia alla vita e all’attività della Corte costituzionale sia a temi e a momenti cruciali della nostra storia repubblicana, raccontati attraverso la lente della Costituzione e della giurisprudenza costituzionale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti