Dolci

Dal Pan di Stelle di Algida e Barilla ai Loacker di Sammontana: i biscotti diventano gelati

La produzione Algida avverrà nello storico stabilimento di Caivano: tra gli altri snack in versione estiva arrivano , Baiocchi, Gocciole e Togo.

di Emiliano Sgambato

I gelati che nascono dalla collaborazione tra Mulino Bianco Barilla e Algida

3' di lettura

Il Pan di Stelle diventa un cono gelato e i Baiocchi un biscotto gelato. Poi sarà la volta anche delle Gocciole e dei Togo, e i Ringo (sempre versione ice cream) verranno rinnovati. Sono i prodotti che nascono dalla partnership tra Barilla e Algida annunciata alcuni mesi fa dopo la sfida lanciata da Ferrero con i suoi Ferrero Rocher e Estathé Ice. E a scendere in campo c’è anche la squadra formata da Sammontana e Loacker. Così diventa sempre più aperta la sfida di biscotti e snack dolci che si trasformano in versione gelato per non abbandonare i propri estimatori neanche sulla spiaggia. Un trend interessante sia per quel che riguarda lo sviluppo trasversale delle linee di prodotto, sia per le sinergie che si sviluppano tra le diverse aziende.

Le nuove referenze prodotte da Algida si ispirano ad alcuni dei biscotti e degli snack più popolari del Mulino Bianco: il biscotto dalla 11 stelline arriva sul mercato con il Cono Pan di Stelle, «un’architettura innovativa in grado di ricreare il gusto autentico del prodotto originale, e con il Biscotto Gelato, rivisto e rinnovato», comunicano le due aziende, mentre la versione ice cream dei Baiocchi è formata da due biscotti che racchiudono un gelato al gusto di cacao e nocciole. Per Ringo vengono proposte due ricette – vaniglia e cacao – che innovano le proposte già esistenti.
Sostenibilità e made in Italy al centro della strategia delle aziende: «Per le nuove referenze, in linea con i valori di Algida e Barilla, vengono utilizzate le migliori materie prime di alta qualità – comunicano le due aziende – come il latte fresco italiano, la panna fresca, il miele e le nocciole 100% italiane, le uova da galline allevate a terra e il cacao sostenibile, proveniente da filiere certificate».

Loading...

I nuovi gelati vengono prodotti in Italia, nello storico sito produttivo Algida di Caivano (Napoli), uno degli stabilimenti più grandi a livello internazionale che ogni giorno può produrre oltre 5 milioni di gelati e complessivamente oltre 300 diverse referenze destinate al mercato italiano, europeo, americano e australiano che «acquista il 100% di energia da fonte green, sta sviluppando un progetto di generazione di biogas e, grazie ad un circolo virtuoso di produzione, ogni scarto viene riciclato».

«La partnership con Barilla nasce da valori e ambizioni condivisi, cogliendo la grande sfida di trasformare alcuni degli snack e dei biscotti italiani più apprezzati in gelati, capaci di offrire un’esperienza organolettica coerente ma inedita», ha commentato Quirino Cipollone, vice president e general manager Unilever Ice Cream Italy .
«Siamo soddisfatti di poter contare su un partner come Algida, che rappresenta l’eccellenza in questo settore, certi che grazie alla sua expertise, i nostri prodotti possano essere fruiti in un diverso formato, ideale per la stagione estiva, mantenendone intatta l’essenza», ha aggiunto Julia Schwoerer, vice president marketing Mulino Bianco e Pan Di Stelle.

Sammontana non sta a guardare e si allea con Loacker: nei giorni scorsi è stato infatti annunciato un accordo per cui l'azienda toscana produrrà una nuova linea di gelati con storico marchio altoatesino. In questo caso si punta soprattutto sull’italianità della partnership: entrambe le aziende sono infatti nate da piccole realtà - l'una da un bar, l'altra da una pasticceria - nella prima metà del 900 «con un modello di impresa familiare e sono state guidate fin dall'inizio da un sogno condiviso con le successive generazioni».

«Riconosco in Loacker molti degli elementi che hanno caratterizzato la storia della mia famiglia – osserva Leonardo Bagnoli, amministratore delegato di Sammontana –. Le due aziende sono nate da una passione, da un'idea di qualità e da uno spirito verso l'innovazione che ha consentito a entrambe di proporre prodotti nuovi apprezzati da tutti gli italiani».
«Per noi di Loacker era importantissimo trovare innanzitutto una condivisione di valori con il nostro partner, prima ancora dell'opportunità di offrire il celebre gusto Loacker in una forma diversa, per accompagnare gli amanti della bontà in nuove occasioni di consumo», commenta Ulrich Zuenelli, presidente del Cda di Loacker.

La partnership si articola su un accordo pluriennale e prevede che Sammontana produca su licenza di Loacker una gamma di biscotti gelato ispirati ad alcune delle più note bontà dell'azienda altoatesina: i wafer Classic Napolitaner e Classic al Latte Alpino e la Tortina Loacker. Nel canale bar la referenza al gusto Napolitaner arriverà in tutti i punti vendita che distribuiscono il gelato Sammontana.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti