ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLeader della sostenibilità 2022

Dall’Esg Scorecard alle politiche di remunerazione: il filo verde di Snam

di Celestina Dominelli

(Deemerwha studio - stock.adobe.com)

2' di lettura

La sostenibilità e, più in generale, i fattori ambientali, sociali e di governance (Esg) sono pienamente integrati nelle strategie del Gruppo Snam. Non a caso, il gruppo guidato da Stefano Venier è stato uno dei primi a includere il purpose nello statuto, insieme alla ricerca del successo sostenibile e alla parità di genere nel cda. Nel 2020, poi, l’azienda ha deciso di rafforzare e integrare ancora di più la sostenibilità nel proprio business attraverso la creazione della Esg Scorecard: uno strumento pensato per fornire la massima disclosure sui principali aspetti ambientali, sociali e di governance e per misurare, monitorare e definire nuovi target. All’Esg Scorecard, nell’ultimo anno, è stato aggiunto anche un ulteriore obiettivo riguardante la finanza sostenibile, facendo così salire a 23 gli indicatori di performance relativi a 14 aree di interesse chiave.

A conferma della rilevanza della sostenibilità per il business, Snam ha inoltre già inserito da diversi anni, nell’ambito della politica di remunerazione del ceo e del top management, obiettivi di sostenibilità (alcuni dei quali inclusi nella Esg Scorecard) nell’incentivo variabile di breve e lungo termine. E ha altresì rafforzato il proprio impegno sul fronte della riduzione della propria impronta carbonica: così, dopo esser stata tra le prime del settore e a esplicitare l’impegno a raggiungere le zero emissioni nette Scope 1 e Scope 2 al 2040, ha introdotto due distinti target di riduzione nel quadro delle emissioni indirette (Scope 3) : il primo, -46% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2019, tiene in considerazione le emissioni delle società partecipate e altre categorie emissive minori. Il secondo, -55% entro il 2030 rispetto al 2019, è espresso in termini di intensità delle
emissioni della catena di fornitura rispetto ai capex.

Loading...

Snam ha inoltre continuato a lavorare sulla parità di genere sul luogo di lavoro registrando un aumento del 12% della presenza femminile, raggiungendo il target del 25% di donne nel piano di successione (prima e seconda linea) ed estendendo il congedo di paternità di ulteriori 5 giorni rispetto alle previsioni di legge per una condivisione sempre più equa del lavoro di cura in famiglia.

Il titolo Snam, tra i leader della Sostenibilità 2022 Il Sole 24 Ore-Statista, è inoltre incluso nei principali indici su questo fronte, come il Dow Jones Sustainability Index, Sustainalytics, Ftse4Good, Iss Esg, il Gender Equality Index di Bloomberg ed è stata nuovamente inclusa nella A- List di Cdp. Tali riconoscimenti, oltre a confermare le ottime performance di Snam in ambito Esg, garantiscono agli investitori una maggiore trasparenza nelle comunicazioni al mercato.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti