ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSTAMPA E DIGITALE

Dalla bolla del Numtel al delisting, Poligrafica San Faustino verso l’addio a Piazza Affari

La famiglia Frigoli lancia l’opa con l’obiettivo di lasciare Piazza Affari, ma i piccoli risparmiatori (per ora) fanno muro: dopo 16 giorni raccolto lo 0,1% delle azioni oggetto dell’offerta, in scadenza il 22 gennaio

di Matteo Meneghello

2' di lettura

Si era quotata sul Numtel alla fine del 1999, qualche settimana prima di Finmatica. E con la meteora della new economy bresciana, Poligrafica San Faustino ha idealmente condiviso un pezzo di quella stagione strana e forse irripetibile, pur avendo, a differenza della softwarehouse liquidata nel 2004, solide radici nel manifatturiero famigliare del territorio. Ipo a 71.642 lire (37 euro), 50 euro toccati nella prima giornata di quotazione, 110 euro come tetto massimo tra fine 1999 e inizio 2000. Poi...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti