ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAgricoltura

Dalla Commissione Ue un sostegno al caro-fertilizzanti

Priorità ai produttori nei piani di emergenza nazionale per l’approvvigionamento di gas e 450 milioni a disposizione degli agricoltori per far fronte al caro-concimi

di Micaela Cappellini

2' di lettura

La produzione dei concimi va messa al riparo da eventuali razionamenti delle forniture di gas e ciascuno Stato membro della Ue deve attrezzarsi con sussidi mirati al settore utilizzando il quadro temporaneo di crisi per gli aiuti di Stato. Sono queste le raccomandazioni che la Commissione europea ha fatto ieri ai Paesi membri con l’obiettivo di garantire l’accesso e la disponibilità dei fertilizzanti, essenziali alla sicurezza degli approvvigionamenti alimentari del continente.

Pur rimanendo fedele al proposito di ridurre la chimica nei campi entro il 2030 e favorire l’utilizzo di prodotti green, in questo frangente l’Europa non resta insensibile alla crisi che sta colpendo gli agricoltori del continente, costretti a fare i conti con l’aumento dei prezzi e con la diminuzione delle rese. Il prezzo dei fertilizzanti azotati, la cui produzione dipende strettamente dal gas naturale, a causa della guerra in Ucraina è infatti aumentato in media del 149% rispetto a un anno fa. Non solo: con la Russia responsabile del 40% di tutto l’import europeo di concimi azotati, anche le quantità di fertilizzanti a disposizione degli agricoltori sono diminuite sugli scaffali.

Loading...

Per questo la Commissione europea ha deciso non solo di consentire agli Stati membri di dare priorità all’accesso continuo e ininterrotto al gas naturale dei produttori di fertilizzanti nei loro piani di emergenza nazionali in caso di razionamento del gas, ma ha aperto a un vero e proprio sostegno finanziario mirato. In particolare, il quadro temporaneo di crisi modificato per gli aiuti di Stato deve consente agli Stati membri di fornire un sostegno specifico agli agricoltori e ai produttori di fertilizzanti. I fondi generati da misure come il cap sui ricavi di mercato di alcuni produttori di elettricità e il contributo di solidarietà possono essere utilizzati anche, alle condizioni applicabili, ai fini dei regimi di sostegno nazionali. Infine, la Commissione esaminerà, insieme agli Stati membri, l’opportunità di utilizzare anche la riserva agricola del valore di 450 milioni di euro per l’esercizio finanziario 2023 per gli agricoltori colpiti da costi di produzione elevati.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti