Tecnologia

Dalla cucina robotica al robot tuttofare. L’innovazione incrementale tra i fornelli

Dalla friggitrice ad aria ai nuovi Thermomix. Le macchine tuttofare non sono ancora autonome e hanno ancora da imparare

di Luca Tremolada

Cucina robotica, un nuovo futuro per il fast food

3' di lettura

Trita, sminuzza, monta, frulla, impasta, cuoci, spremi, centrifuga, grattugia ed essicca. Gli elettrodomestici da cucina vogliono l’imperativo presente. Non vivono di innovazione incrementale come avviene per gli smartphone o i televisori ma di un ingegno pratico e meccanico. Sono tra i pochi elettrodomestici che richiedono ancora manuali (perlopiù cartacei), accessori e contenuti nella forma di libri di ricette che però si sono digitalizzati diventando a volte app o più spesso pagine web. Ma partiamo dal più classico di tutti: il robot da cucina. Quello che tutti vorremmo non c’è. La cucina robotica che fa tutto da sola appartiene alla fantascienza.

Ci sono delle startup che si sono mosse in questa direzione come la britannica Meloy Robotics che ne ha sviluppata una per la modica somma di 230mila euro. Se la vedi in azione, fa un po’ impressione: ha queste due braccia robotiche comandate che corrono sui binari guidate da telecamere e sensori e freneticamente si occupa di tutto: miscela gli ingredienti, cuoce e alla fine pulisce dove ha sporcato. Qualche cosa è stato progettato anche in Giappone dalla Miso robotics però la direzione è quella di uno Sous Chef da grande ristorante che impara con il machine learning a svolgere tutte quelle mansioni “noiose” che lo chef non ha voglia di fare.

Loading...

Volendo accontentarci, l’elettrodomestico più vicino al robot tuttofare è il Thermomix o quello che più comunemente conosciamo come Bimby. Merita un capitolo a parte perché chi ce l’ha non ne può fare a meno ed è pronto a difenderlo a spada tratta contro tutto e tutti. Avviene lo stesso per le piastre a induzione. Ad ogni modo, non tutti sanno che il produttore del Bimby è lo stesso del folletto, tedeschi ma l’idea è francese. Per chi non ne avesse mai sentito parlare, sposa il frullatore con la fase di cottura. Tradotto, fa risparmiare un sacco di tempo e difatti non costa poco: il prezzo si aggira sui 1.200 euro ma dura una vita. È un po’ la Bmw dei robot tuttofare.

Non è perfetto, chi lo usa abitualmente si lamenta perché il boccale (la pentola per cucinare) poteva essere più grande, perché le marmellate non vengono come con una Planetaria di media qualità e perché i risotti non vengono cotti in modo uniforme. Di fatto durante il lockdown (nel 2020) Vorwerk ha quasi raddoppiato le vendite (70%) e ha allargato la “famiglia” con Bimby Friend, un fratellino più piccolo che si collega Bluetooth e si divide il lavoro dimezzando di fatto i tempi di preparazine.

La novità però, anche se esiste da vent’anni, è la friggitrice ad aria. Da quando si fanno chiamare Air fryer sono tornate di moda. Tecnicamente sono piccoli forni ventilati che grazie a potenti resistenze termiche riescono a raggiungere in breve tempo temperature altissime per produrre l’Effetto Maillard. Quindi tecnicamente non friggono. Cucinano in modo meno grasso rispetto alla frittura classica ma perché non usano o quasi l’olio. Peraltro vale la pena ricordare che la quantità di olio di frittura che ci mangiamo dipende solo dalla sua temperatura. Quindi se ungiamo le patatine prime di metterle nel fornetto ad aria risparmiamo in grassi ma non otterremo comunque lo stesso sapore. Per altri piatti invece questo elettrodomestico può riservare sorprese proprio per le dimensioni contenute e i tempi di riscaldamento. Come dire, il successo delle air fryer non è solo aria fritta.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti