TREND DI VIAGGIO dal TTG

Dalla Georgia all'Uzbekistan: nuovi mondi da scoprire

Le capitali europee e gli Stati Uniti sono sempre le destinazioni preferite dagli italiani, ma c’è il desiderio di provare mete alternative

di Natascia Ronchetti


default onloading pic
Tbilisi, Georgia (Marka)

2' di lettura

I grandi classici, come i tour nelle principali città europee o negli Stati Uniti, resistono. Ma accanto a queste mete, nel solco della tradizione per un viaggio di nozze o una vacanza, tra le preferenze dei turisti italiani si stanno aprendo nuove destinazioni. Paesi come la Macedonia, la Georgia, l'Uzbekistan cominciano a farsi strada tra i viaggiatori che vogliono sperimentare, mentre aumenta l’interesse anche per regioni come il Kerala, in India, culla dell'Ayurveda, per chi è alla ricerca di spiritualità e benessere.

Sono queste alcuni trend che è possibile intercettare alla 56esima edizione di TTG, la più grande fiera italiana del turismo, a Rimini dal 9 all'11 ottobre nei padiglioni del gruppo fieristico IEG, con tre saloni internazionali in contemporanea: oltre a TTG Travel Experience, Sia Hospitality Design (dedicato all'Hotellerie) e Sun Beach&Outdoor Style, rivolto a stabilimenti balneari e campeggi. Le nuove destinazioni emergenti sono anche al centro di un focus promosso dal gruppo fieristico in collaborazione con il National Geographic.

Aumentano i 4 o 5 stelle, addio alle pensioncine
I tre saloni ospitano quest'anno tremila espositori, dai grandi gruppi alle piccole imprese. Lo scenario nel quale si muovono in Italia è profondamente mutato nel corso degli ultimi venti anni. A partire dall'offerta ricettiva. Il numero delle strutture alberghiere è infatti diminuito mentre è aumentato quello dei posti letto: la dimensione media degli hotel è passata da 37,6 a 67,9 posti. Sono invece arretrate le piccole pensioncine a 1 o 2 stelle: nel Duemila rappresentavano circa la metà degli alberghi, oggi costituiscono il 25,9% dell'offerta, mentre si assiste a un balzo degli hotel a 4 e 5 stelle, che oggi sono quasi il 20% del totale.

LEGGI ANCHE - Alla scoperta della Georgia: meta low cost, in progress

Anche la domanda è cambiata. Continua a crescere la richiesta di vacanze attive - sempre più green, a contatto con la natura– e il mercato del glamping, i camping convertiti a resort di lusso (il giro d'affari dei campeggi, secondo una indagine di Assocamping Confesercenti, con oltre 2.600 imprese ha raggiunto l'anno scorso la quota di 1,6 miliardi).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...