ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’iniziativa

Dalla logistica ai trasporti, sui Nebrodi nel messinese osservatorio sull’economia

.

di Nino Amadore

2' di lettura

Risolvere i problemi infrastrutturali storici a partire dal sistema di trasporto delle merci per far crescere la competitività delle imprese. È uno dei punti fermi del ragionamento che è stato avviato nell’area dei Nebrodi, sul versante tirrenico della provincia di Messina. Un focus soprattutto sulla logistica e sul trasporto ferroviario a partire da un luogo storico per il trasporto merci di quell’area: la stazione ferroviaria di Zappulla, amministrativamente collocata nel territorio del Comune di Torrenova.

È a quella stazione ferroviaria che guardano con interesse parecchie aziende della zona: un elemento che emerso con chiarezza anche nel corso di un incontro, promosso dal Rotary Club di capo d’Orlando, che si è tenuto nelle scorse settimane cui hanno partecipato alcune tra le principali aziende della zona: da Irritec a Damiano.

Loading...

Punto di partenza proprio il reportage che Il Sole 24Ore-Sud ha dedicato allo sviluppo e ai limiti dello sviluppo di quell’area. Così è stato lanciato l’Osaservatorio sull’economia dei Nebrodi con l’obiettivo di raccogliere dati, di dare una rappresentazione concreta di un territorio che è cambiato parecchio e che si gioca una partita importante. In fondo è forse la prima volta che il sistema delle imprese (dalla manifattura all’agroalimentare, al turismo) prova a ribaltare il paradigma mettendo al centro una domanda politica diversa: più focalizzata sulle infrastrutture e meno sull’assistenzialismo che tanti danni ha fatto in quest’area della Sicilia considerata da sempre periferica. Un territorio che merita di essere indagato perché è oggi l’esempio di un cambiamento avvenuto in silenzio, senza clamori. Ma che oggi necessita di ulteriori passi avanti. Uno di questi riguarda proprio la logistica e il trasporto su ferro a partire proprio da quella piccola stazione di cui si è detto. Ma c’è un aspetto evolutivo ulteriore ed è quello dei collegamenti con i principali aeroporti siciliani: una partita che si gioca anche in questo caso in gran parte sul versante ferroviario. La consapevolezza delle imprese è un punto di partenza fondamentale: gli imprenditori puntano ora a fare rete e ad allearsi per dare una rappresentazione concreta delle mutate esigenze.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti