prevenzione

Toyota lancia la clinica mobile per dipendenti

Il progetto, totalmente gratuito per i dipendenti, rientra nell'investimento sulla sostenibilità sociale, fattore strategico di sviluppo

di Natascia Ronchetti

default onloading pic
(© AMELIE-BENOIST / BSIP)

Il progetto, totalmente gratuito per i dipendenti, rientra nell'investimento sulla sostenibilità sociale, fattore strategico di sviluppo


2' di lettura

Un’équipe sanitaria composta da tre medici e due infermieri. E tutta l'attrezzatura necessaria per poter effettuare visite specialistiche ed esami diagnostici anche complessi, compresi Tac e Risonanza magnetica.

Grazie a una partnership con Medicalbox - impresa di Parma che ha lanciato un portale per la prenotazione di visite ed esami in centri medici e privati di tutta Italia - Toyota Material Handling Italia (gruppo Toyota) porta la prevenzione sanitaria in azienda, con una clinica mobile a diposizione dei dipendenti.

Le tappe
Per ora saranno coinvolti 500 addetti, il totale dei lavoratori della società di commercializzazione dei carrelli elevatori prodotti da Toyota Manifacturing che sono impiegati nelle sedi di Casalecchio di Reno (nel Bolognese), Torino, Milano e Roma. Successivamente l'iniziativa sarà estesa anche ai mille dipendenti degli stabilimenti di produzione, a Borgo Panigale (Bologna, 600 operai) e a Ostellato (400), in provincia di Ferrara.

«Abbiamo tre obiettivi - spiega Leonardo Salcerini, amministratore delegato di Toyota Material Handling Italia -. Vogliamo aumentare la sensibilità verso il tema della prevenzione. Ma anche semplificare il rapporto con la sanità, portando gli screening direttamente all'interno dell'azienda, alleggerendo così, contemporaneamente, il carico che grava sul sistema pubblico».

Tutto gratuitamente e con una particolare attenzione per la prevenzione del tumore al seno e delle patologie a carico dell'apparato cardiovascolare. «Anche se sarà possibile sottoporsi a qualsiasi tipo di esame, a cominciare da una semplice analisi del sangue per arrivare a un elettrocardiogramma», spiega l'amministratore delegato di Medicalbox, Francesco Ruffolo.

La clinica, a partire da gennaio, farà tappa nelle varie sedi della divisione italiana della multinazionale giapponese. E resterà a disposizione dei dipendenti per un minimo di due giorni.

Sostenibilità sociale
Al progetto di prevenzione hanno già dato la loro adesione il 50% dei lavoratori. La clinica mobile integra un piano di welfare aziendale che comprende anche una piattaforma con la quale, attraverso la conversione dei premi di produzione, i dipendenti possono usufruire di vari bonus (si va da convenzioni con palestre a sconti per corsi di lingue straniere). «Un pezzo dell'investimento sulla sostenibilità, anche sociale, che per noi è diventato un fattore strategico di sviluppo”, spiega Salcerini.

I tre medici che costituiscono l’équipe sono un cardiologo, un dermatologo e un ecografista. Mentre la clinica mobile fa parte della flotta di 40 mezzi di Fora SpA, che figura tra i soci di Medicalbox. L'azienda emiliana dall'anno scorso ha messo il proprio portale (5.800 i medici convenzionati) a disposizione delle imprese che vogliono introdurre nei piani di welfare anche progetti di prevenzione sanitaria.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti