tra nuovo dpcm e coprifuoco regionali

Dalla scuola all’happy hour, come cambiano gli orari nelle città

Alle superiori ingressi non prima delle 9, aperitivi spostati alle 5 di pomeriggio e passeggiate serali non oltre le 23 per i coprifuoco regionali: le routine stravolte dal virus

di Mariolina Sesto

default onloading pic
(ANSA)

Alle superiori ingressi non prima delle 9, aperitivi spostati alle 5 di pomeriggio e passeggiate serali non oltre le 23 per i coprifuoco regionali: le routine stravolte dal virus


2' di lettura

Città dagli orari completamente ridisegnati. È l’effetto del nuovo Dpcm anti-contagi entrato in vigore lunedì 26 ottobre, il Dpcm precedente, del 18 ottobre e le varie ordinanze regionali, più restrittive, che si sono succedute nelle ultime settimane. Così, dagli orari di ingresso a scuola all’happy hour, dalla passeggiata serale allo shopping nel centro commerciale, la vita degli italiani è costretta a trovare nuovi ritmi e nuove routine.

L’ingresso a scuola
L’orario di ingresso a scuola era stato già stravolto dagli stessi presidi che a inizio anno, per evitare assembramenti, avevano scaglionato il suono della prima campanella: per alcuni studenti l’ingresso scatta alle 7e 45, per altri alle 8, per altri alle 8 e 15, per altri ancora alle 8 e 30. Il Dpcm del 18 ottobre ha poi previsto che per le scuole superiori ingressi non prima delle 9, in modo da diluire l’affollamento dei bus nella fascia della prima mattina. Per licei e istituti tecnici, le poche lezioni in presenza rimaste (per chi ha optato per la dad al 75% e non al 100%) continueranno ad iniziare alle ore 9.

Loading...

L’happy hour si sposta indietro di due ore

L’happy hour delle 19 è costretto a spostarsi indietro di due ore. L’obbligo per bar e ristoranti di chiudere alle 18 nei giorni feriali spinge infatti gli amanti dell’aperitivo a riprogrammare l’appuntamento intorno alle 17, quasi una merenda ma pur sempre una pausa alla fine della giornata di lavoro o di studio. Qualche bar sta già provando a reinventarsi rivoluzionando il menu: via i coktail del pomeriggio-sera e avanti tutta sul fronte cappuccini e brunch. Causa covid è l’orario a dettar legge sull’offerta di bevande, pietanze e dolci.

La passeggiata serale si chiude alle 23 o alle 24

Con i locali chiusi a partire dalle 18, unica attività consentita all’esterno la sera è una passeggiata distensiva che non potrà però protrarsi oltre le 23 o le 24 a seconda della regione di residenza. In quasi tutte le regioni italiane infatti è entrato in vigore il coprifuoco che non permette di mettere piede fuori casa la notte se non con autocertificazione. L’orario limite è quasi dappertutto le 23, tranne che in Lazio e Calabria dove scatta alla mezzanotte. Poche le regioni che non hanno ancora fatto ricorso al coprifuoco, tra queste la Toscana, l’Umbria, le Marche, l’Emilia Romagna, il Veneto e il Friuli.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti