Dalle novità sulla mediazione al Tribunale della famiglia: come cambia il processo civile

1/14Ddl di riforma in Senato

Dalle novità sulla mediazione al Tribunale della famiglia: come cambia il processo civile

(WavebreakMediaMicro - stock.adobe.com)

Primo via libera del Senato alla riforma del processo civile. L’aula di Palazzo Madama ha approvato il testo con 201 voti favorevoli e 30 contrari. I presenti in aula erano 232 parlamentari di cui 231 votanti. Sul provvedimento il governo aveva posto il voto di fiducia. Ora passerà alla Camera per l’approvazione definitiva.

L’annuncio della fiducia era stato dato dal ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D’Incà. Il maxi emendamento, ha spiegato, modifica in alcuni «aspetti tecnici» il testo approvato dalla Commissione Giustizia. Le dichiarazioni di voto sono cominciate poco dopo le 19. Con il via libera di Palazzo Madama in prima lettura si delinea un primo tassello della riforma della giustizia targata Marta Cartabia (presente in aula), in attesa che arrivi il via libera anche alla delega penale, atteso prima della pausa per elezioni amministrative di ottobre.

L'architettura della riforma ruota intorno agli impegni assunti dal Governo con la Commissione europea nell'ambito del Piano di ripresa e resilienza. Va in questa direzione il tentativo di semplificare i procedimenti civili nelle forme e nei tempi (l’obiettivo è il taglio del 40% della durata dei processi), fornire risposte più celeri alle esigenze quotidiane dei cittadini e favorire l’attrazione degli investimenti stranieri. Nel pacchetto del disegno di legge delega entrano, tra le misure principali, le nuove regole in materia di mediazione e negoziazione assistita, la trattazione in via prioritaria delle cause di licenziamento e l’istituzione del Tribunale della famiglia. Ecco alcune delle soluzioni previste.

Per saperne di più:

Giustizia, come cambierà il processo civile con la riforma Cartabia

Cartabia, su durata processi Governo si gioca Recovery

Giustizia penale, riforma ampia. Le vie per ridurre tempi e numero dei processi

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti