made in italy

Dallara Stradale, la fuoriserie che nasce da un regalo di compleanno

di Silvia Baruffaldi


default onloading pic
(omaggio)

2' di lettura

Un regalo di compleanno così l'ingegner Dallara lo chiedeva da tempo: una vettura da strada, concepita per il piacere di guidare tra le curve delle colline così come in pista. C'è voluta una lunga gestazione - si sa, i progetti dei clienti hanno sempre la precedenza - e un team di venti ingegneri e cinque meccanici guidati dal fondatore in persona, ma oggi, ottantunesimo compleanno di Giampaolo Dallara, l'esemplare numero 1 gli è stato infine consegnato: una barchetta senza portiere, pura ed elegante nelle sue forme aerodinamiche ottenute grazie alla fibra di carbonio. Un modello che è anche un compendio dell'azienda dai lui fondata 45 anni fa, diventata il riferimento nella costruzione di auto da corsa, visto che ogni weekend circa 300 Dallara si fidano sulle piste del mondo dalla F1 all'Indy car americana, dalla Formula E elettrica a Le Mans series.

Il motore centrale trasversale che anima la Dallara Stradale è un 2.3 sovralimentato, messo a punto insieme alla Bosch (sulla base del 4 cilindri Ford Ecoboost) per prestazioni mozzafiato: 400 Cv, 500 Nm di coppia, una velocità massima di 280 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. Le accelerazioni laterali arrivano a 2G, per effetto di un carico aerodinamico praticamente uguale al peso totale della vettura, contenuto in 855 kg.

Dallara Stradale, la nuova barchetta italiana in serie limitata

Dallara Stradale, la nuova barchetta italiana in serie limitata

Photogallery31 foto

Visualizza

Il design esterno ed interno si deve al team di Lowie Vermeersch di Granstudio, che ha lavorato da Torino in continuo contatto con gli ingegneri di Varano de' Melegari dando forma alla vettura nella sua configurazione base, come barchetta aperta, oppure con la cupola in plexiglass montata su una traversa a T che consente di aggiungere il parabrezza e due porte che si aprono ad ali di gabbiano, nonché uno spoiler supplementare per la coda.

Il Presidente non sarà l'unico felice proprietario della Stradale, consegnata oggi ad altri tre acquirenti tra cui l'AD Andrea Pontremoli. Verrà prodotta in circa dieci unità al mese - un centinaio l'anno, sino ad un totale previsto in 600 esemplari – assemblate proprio nell'edificio dove la Dallara ha iniziato la sua attività nel 1972, riallestito appositamente per la produzione. Prezzo: da 155.000 euro più Iva la barchetta, con altri 32.000 se la si trasforma in coupé.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...