ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLE REGOLE DELLA DIDATTICA A DISTANZA

Scuola, dalle assenze ai voti: così funzionano le lezioni «da remoto»

È sconsigliabile fare l’appello. Ogni docente monitora le presenze dei ragazzi,che comunque “pesano” sul voto in condotta. L’osservazione degli studenti e i compiti restituiti sono utili per il giudizio finale

di Claudio Tucci e Laura Virli

Scuola e coronavirus: la teledidattica tra vantaggi e criticità

È sconsigliabile fare l’appello. Ogni docente monitora le presenze dei ragazzi,che comunque “pesano” sul voto in condotta. L’osservazione degli studenti e i compiti restituiti sono utili per il giudizio finale


2' di lettura

La bozza di decreto sulla scuola atteso nelle prossime ore sul tavolo del consiglio dei ministri “blinda” la didattica a distanza, che dovrà quindi proseguire sicuramente per un altro bel po’di tempo. Le scuole si stanno attivando; secondo l’ultimo monitoraggio del ministero sono quasi 7 milioni gli studenti coinvolti; ma ce ne sono oltre un milione, soprattutto a infanzia e primaria, che ancora fanno fatica. In diverse zone del Paese pesa poi la scarsa digitalizzazione. Ma vediamo come funzionano le lezioni 2.0, soluzione adottata con l’emergenza coronavirus.

Cos’è la didattica a distanza
La didattica a distanza non è una “scuola”, ma una metodologia contenuta nelle azioni previste dal Piano nazionale per la scuola digitale (Pnsd) (d.m. n. 851/2015, in coerenza con la legge 107/2015). È quindi una modalità di fare lezione, già sperimentata, e che ora è chiamata a sostiture le lezioni in classe.

Loading...

Il nodo assenze
Ma se un ragazzo non si collega e “salta” le lezioni da remoto? Diciamo che è sconsigliabile “fare l’appello”. Ogni docente monitora infatti le presenze con l’obiettivo di mantenere vivo il contatto con tutti gli studenti ed evitare rallentamenti del processo educativo e dell’apprendimento. Ove non ci siano motivi ostativi alla didattica on line, la presenza continua, l’impegno, l’interesse e il lavoro domestico effettivamente svolto saranno assunti come indicatori nella formulazione del voto in condotta. Nel caso in cui si riscontrino assenze non motivate dalle proprie video lezioni, sarà cura del docente segnalare le assenze alle famiglie tramite il registro elettronico. Qualora la situazione si reiteri dovrà essere cura del dirigente scolastico contattare la famiglia.

I voti on line
L’idea condivisa è quella di andare oltre il voto, spostando l’attenzione dal “numero” al processo di valutazione formativa, utilizzando strumenti di analisi di un percorso che ha come intento anche quello dell’autovalutazione per migliorarsi. In breve si tratta di non forzare una riproduzione delle attività in presenza, ma di cambiare i paradigmi e puntare sull’aspetto formativo della valutazione. La modalità può essere in asincrono e/o sincrono con prove scritte, orali, grafiche, preferibilmente autentiche e collaborative, attraverso le piattaforme e learning, oppure valutando anche le interazioni con il docente e i compagni durante le video lezioni. In base all’osservazione degli studenti, ai lavori da essi restituiti, si raccoglieranno evidenze ed elementi utili che potranno concorrere alla formulazione del giudizio finale, anche per non incorrere in rush finali poco efficaci quando, si spera, si rientrerà a scuola.

L’utilizzo del registro elettronico
Si possono riportare nel registro elettronico vere e proprie valutazioni formative in forma di punteggi, scale letterali, giudizi sintetici, giudizi estesi nelle nuvolette, simboli convenzionali, etc., purché sia chiaro il loro significato, i criteri con i quali sono stati attribuiti e come concorreranno a formulare il voto finale. Questo anche al fine di indirizzare il lavoro degli alunni, in vista di una migliore valutazione finale, in un’ottica di personalizzazione che responsabilizzi gli allievi, a maggior ragione in una situazione come questa. Sarà poi il consiglio di classe a ratificare le attività svolte e le verifiche effettuate, appena sarà possibile disporne la convocazione in presenza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti