ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùi nodi economici

Dalle cartelle alla Cig, da Alitalia a Mps: i dossier caldi sul tavolo di Franco al Mef

Scadenze fiscali, Cig Covid, aiuti alle imprese. E poi i dossier Alitalia e Mps: la fitta agenda di Daniele Franco in via XX Settembre

di Gianni Trovati

Daniele Franco (Reuters)

2' di lettura

Sarà ovviamente il Recovery Plan il principe dei dossier sulla scrivania del nuovo ministro dell'Economia Daniele Franco, che torna a Via XX Settembre dove per sei anni ha tenuto le redini della Ragioneria generale dello Stato. Ne dovrà discutere già lunedì e martedì, alle prime riunioni di Eurogruppo ed Ecofin dopo l'approvazione del regolamento della Recovery and Resilience Facility al Parlamento europeo.

Il nodo cartelle

Ma oltre che luogo di strategie, il Mef è prima di tutto il terminale delle urgenze. Che oggi, in Italia, sono molte. Il 28 febbraio scade la sospensione della riscossione, con una pioggia di 34 milioni di cartelle e 16 milioni di avvisi pronta a scatenarsi senza nuovi interventi. Il 31 marzo, invece, a terminare è la moratoria dei licenziamenti.

Loading...

A Via XX Settembre, insomma, le cucine dovranno presto riavviare il lavoro per costruire quella che si prospetta come la prima “manovra Draghi”. Da far viaggiare con i 32 miliardi di indebitamento aggiuntivo approvati dal Parlamento nell'atto finale del governo Conte-2. Il suo capitolo centrale è rappresentato dagli aiuti che le attività economiche frenate dalle misure anti-pandemia attendono da gennaio, dopo che si sono esauriti i sostegni che hanno affiancato le restrizioni dell'anno scorso.

La Cig Covid

Ma l'elenco delle attese è decisamente più lungo: e spazia dal lavoro, con il rifinanziamento della Cassa integrazione Covid, ai fondi per la sanità e l'acquisto dei vaccini, fino agli aiuti per scuola, trasporti, regioni ed enti locali. Un menu di massima scritto nelle ultime settimane del vecchio governo: ora però da ripensare in base all'impostazione di politica economica che Draghi e Franco vorranno dare alla nuova fase.

Alitalia, stipendi a rischio

Sempre alla voce “urgenze” rimanda la vicenda Alitalia. Il commissario straordinario Leogrande ha fatto sapere che gli stipendi di febbraio sono a rischio, e da Bruxelles si è fatto intendere che la strada tradizionale degli aiuti alla compagnia si sta chiudendo.

Mps in cerca di acquirenti

Sempre con Bruxelles sarà poi da gestire la partita del Monte dei Paschi, che ha bisogno di un nuovo aumento di capitale nell'ordine di 2-2,5 miliardi (il Tesoro ha il 64% delle azioni) e soprattutto di trovare il partner ufficiale per la riprivatizzazione imposta dall'intesa con la Ue. Tutto questo solo nelle prime settimane: ma Daniele Franco, che conosce bene le dinamiche di Via XX Settembre, sa che in quelle stanze l'emergenza è la regola.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti