CERTIFICAZIONI

Dalle materie prime ai camion con il lucchetto: Roncadin punta sulla sicurezza della supply chain

Il gruppo con sede a Pordenone che produce pizze surgelate ha ottenuto la certificazione ISO 28000 che garantisce i requisiti di un sistema di gestione della sicurezza lungo tutta la catena di fornitura

di L.Ben

2' di lettura

Sicurezza al primo posto per Roncadin, azienda friulana che produce pizze surgelate per il mercato nazionale e internazionale che ha appena chiuso il 2020 con un fatturato a quota 140 milioni di euro, +16,6% rispetto al 2019, con circa 100 milioni di pezzi prodotti.

Roncadin, dopo aver collezionato altre certificazioni di prodotto e di processo (BRC Global Standard for Food Safety, IFS Food, Bioagricert, Vegan, MSC Environmental Standard for Sustainable Fishing e Smeta - Sedex Members Ethical Trade Audit) ha appena ottenuto anche quella ISO 28000 da Accredia che garantisce i requisiti per l'implementazione di un sistema di gestione della sicurezza lungo tutta la catena di fornitura (supply chain security)

Loading...

«Con la ISO 28000 -commenta l'amministratore delegato Dario Roncadin- siamo la prima realtà italiana del settore alimentare a ottenere la certificazione e offriamo valore sia al consumatore finale sia ai buyer della Gdo italiana ed estera, che possono essere certi della conformità delle nostre politiche di gestione della sicurezza ai più alti standard internazionali in materia» . Grazie ai nuovi processi l’azienda è in grado di minimizzare il rischio di contraffazione e sabotaggio non soltanto nella produzione, ma anche nella catena della logistica, assicurando che il prodotto che arriva nelle mani del cliente finale sia come appena uscito dallo stabilimento. In particolare, spiega Dario Roncadin, «Camion e container escono dal nostro polo produttivo sigillati e lucchettati, e possono essere aperti solamente quando arrivano a destinazione nel magazzino del cliente o nella piattaforma di distribuzione finale. Questo rappresenta una sicurezza fondamentale perché non possono essere introdotte nel carico altre merci, o peggio, materiali di contrabbando».

Sicurezza a partire dalle materia prime

In azienda si eseguono ogni anno oltre 3.600 analisi microbiologiche e chimiche su materie prime in ingresso e su prodotti finiti in uscita .Pizze e snack sono realizzati con un esclusivo metodo brevettato e con l'impiego del 100% di energia sostenibile certificata.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti