stile contemporaneo

Daniel Wellington cresce in Italia

di Ma.Cas.

default onloading pic


1' di lettura

Il 2021 sarà un anno importante per Daniel Wellington, marchio di orologi da donna e da uomo fondato a Stoccolma nel 2011 da Filip Tysande: segnatempo “nativi digitali”, ma dallo stile ricercato e contemporaneo insieme, con accenti retrò, come il cinturino che richiama gli anni 70 e che vide al polso di una persona, incontrata in un viaggio, che si chiamava Daniel Wellington e fu l’ispiratore “involontario” del brand. Oggi il marchio ha oltre 400 negozi shop-in-shop e monomarca nel mondo, cinque dei quali in Italia (Torino, Venezia, Bologna, Firenze e Milano), mentre i rivenditori wholesale sono 730.

Il modello Iconic Link, lanciato nel 2019 dopo tre anni di lavoro, quest’anno ha fatto un passo in più: la cassa è stata ampliata a 40mm e l’orologio è disponibile in acciaio lucido con finitura argentata o con placcatura in oro rosa, una speciale nuance ottenuta mediante placcatura a ioni e realizzata appositamente grazie alla combinazione di un tocco di rame con un lingotto d’oro a 23 carati.

Loading...

Per il pubblico femminile nel 2020 Daniel Wellington ha lanciato la versione Iconic Link Lumine: il quadrante è illuminato da 12 cristalli Swarovski, mentre il bracciale è in acciaio e oro rosa. Un modello che Ebba Kilman, cmo (chief marketing officer) di Daniel Wellington, descrive come «sufficietemente minimal da rimanere un classico senza tempo, ma con il carattere necessario a renderlo l’orologio must have del momento».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti