mostre

Davines a Parma tra arte e sostenibilità

di Marika Gervasio

default onloading pic


2' di lettura

Una mostra di arte contemporanea che indaga il tema della sostenibilità ambientale e il rapporto tra arte e natura: si intitola Il Terzo Giorno ed è promossa dal Comune di Parma dove si svolgerà da domani al 1 luglio negli spazi del Palazzo del Governatore. Il progetto, con il curatore Didi Bozzini, è stato concepito da Davide Bollati, presidente di Davines, gruppo di cosmetica professionale attivo con i marchi Davines e Comfort Zone con ricavi che l’anno scorso hanno sfiorato i 127 milioni di euro, in crescita del 12,7% e distribuzione in 97 Paesi con filiali, oltre all’headquarter di Parma, a New York, Londra, Parigi, Città del Messico, Deventer (Olanda), e Hong Kong.

«Il gruppo Davines ha da tempo intrapreso un percorso di responsabilizzazione nei confronti del pianeta e delle persone - spiega Bollati -. Attraverso la Carta Etica, il documento che raccoglie proposte di buoni comportamenti e valori professionali da noi redatto con il contributo del filosofo Alberto Peretti e firmato nel 2006, abbiamo scelto di perseguire un profitto sempre basato sul rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Inoltre, con l’ottenimento della certificazione B Corp nel 2016 siamo entrati a fare parte di un sistema in cui le imprese puntano a trasformarsi in motori etici, per generare un impatto positivo a 360 gradi».

La mostra - chi si svolge in un anno, il 2018, molto importante per l’azienda che inaugurerà la sua nuova sede, il Davines Village, esempio virtuoso di architettura e produzione sostenibili - sarà la prima in Italia con un approccio “for benefit”: il 50% degli incassi della biglietteria verrà infatti restituito al Comune di Parma per finanziare l’iniziativa «Kilometro Verde» per la cosiddetta mitigazione ambientale dell’Autostrada del Sole con la piantumazione a margine della carreggiata autostradale di alberi naturalmente predisposti a contrastare le emissioni dannose rilasciate dai veicoli in transito per gli 11 chilometri che lambiscono il territorio parmense.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti