Davos 2019, dieci protagonisti (più una sedicenne) del World Economic Forum

9/12Europa

Davos 2019, i protagonisti / George Soros

George Soros, finanziere e filantropo (Afp)

Un duro attacco al Grande Fratello XiA 88 anni, il finanziere e filantropo non ha nulla da perdere. Lo ha dimostrato con un attacco personale al presidente cinese Xi Jinping A parere dell' ex re degli hedge funds, la Cina non e' certo l'unico regime autoritario del pianeta, ma e il piu' forte, ricco e tecnologicamente avanzato , anche nel voler utilizzare l'intelligenza artificiale per il controllo sociale: questo Questo renderebbe Xi Jinping “il piu' pericolo oppositore delle societa' aperte”. Spaventoso in particolare sarebbe il piano cinese di generalizzare un sistema con cui un gran numero di dati sui comportamenti delle persone vengono centralizzati in un database e valutati da un algoritmo che da' una sorta di pagella di buono o cattivo cittadino: “Quando diventera' operativo, dara' a Xi Jimping il controllo totale sul popolo”, ha detto Soros, che ha anche criticato la maciniziativa Belt and Road, sostenendo che grava di debito eccessivo molti Paesi che ricevono i finanziamenti per le infrastrutture. Soros, infine, ha criticato Trump perche' va alla guerra commerciale con il mondo intero anziche' concentrarsi sulla Cina e penalizzare piu' seriamente le societa' cinesi di telecomunicazioni che, se dovessero dominare i nuovi network 5G, costituirebbero una minaccia alla sicurezza del mondo intero. Bestia nera dei nazionalpopulisti per il suo sostegno alle cause progressiste, Soros e' quindi diventato la nuova bestia nera del regime di Pechino. Ha pure evocato, come ha fatto a Davos Jack Ma, che la situazione potrebbe evolvere verso una nuova guerra mondiale.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti