Davos 2019, dieci protagonisti (più una sedicenne) del World Economic Forum

4/12Europa

Davos 2019, i protagonisti / Giuseppe Conte

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte (Italy Photo Press)

Tra Europa del popolo e fuorionda con MerkelLa prima volta del premier italiano nella fossa dei leoni dei Ceo internazionali non e' stata caratterizzata da un discorso che potesse essere molto convincente per la platea locale ossia globale. Ha parlato molto di questioni interne italiane e - invocando una Europa del popolo, dal popolo e per il popolo – ha criticato l'architettura europea e l'euro. Dire che bassi tassi di interesse e bassa inflazione siano stati responsabili della crescita del debito pubblico italiano non e' teoria corrente tra i Vip della finanza ne' tra vari ministri europei presenti (quello olandese ha criticato Bruxelles per esser stata indulgente con il bilancio italiano). Ha detto che il Pil italiano potrebbe crescere dell'1,5% invece dello 0,6% atteso da Bankitalia e Fmi. Da Davos ha lanciato strali alla Francia sul caso Fincantieri e sull'ipotesi di seggio permanente Onu alla Germania, facendo in questo caso il supereuropeista con la proposta di un nuovo seggio Ue. Il fuorionda al bar con la Merkel sulle difficolta' nei sondaggi del Movimento 5 Stelle lo ha messo in difficolta' con i grillini.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti