ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCalcio & Media

Dazn, rimborsi diretti agli utenti e nuova struttura tecnica operativa in Italia

Concluso l’incontro voluto dal ministro Adolfo Urso: Dazn si attiverà per rimborsare i clienti dopo i disservizi della scorsa settimana. E si impegna a creare un Network Operation Center (Noc) in Italia

di Andrea Biondi

Dazn, Abodi: "Misureremo impegno nel tempo"

2' di lettura

«Dazn ha assunto la responsabilità dei disservizi e ristorerà gli utenti secondo quanto previsto dalla delibera Agcom». A svelare il risultato dell’incontro al ministero delle Imprese e del Made in Italy convocato dal ministro Adolfo Urso dopo i disservizi della scorsa settimana per il match Inter- Napoli del 4 gennaio scorso, è il presidente Agcom Giacomo Lasorella, all’uscita dal Ministero. «L’incontro con il ministro è stato utile e prezioso per rafforzare la collaborazione istituzionale», ha aggiunto Lasorella.

La soddisfazione della Lega Serie A

«La Lega ringrazia il governo e il ministro Urso, il ministro Abodi per l’incontro che è stato utile e fruttuoso», ha detto poi Lorenzo Casini, presidente della Lega Calcio, al temine dell’incontro al ministero delle Imprese e Made in Italy. «Dazn – ha aggiunto – ha confermato ulteriori impegni per migliorare il servizio e sposterà in Italia una struttura tecnica operativa per dare una risposta sempre più immediata per qualsiasi tipo di problema». In ogni caso, ha aggiunto, «saranno indennizzati gli utenti che hanno subito malfunzionamento» e «saranno indennizzati come prevede la delibera Agcom per la partita che non hanno visto».

Loading...

Rimborsi automatici

Una nota di Dazn arrivata a stretto giro spiega la conclusione della vicenda decisa al Ministero. La piattaforma «si attiverà, senza attendere la richiesta da parte degli utenti, per corrispondere automaticamente a tutti gli impattati un quarto dell'abbonamento mensile». In questo quadro però la stessa Dazn tiene a precisare che «il disservizio è stato causato da un partner globale esterno incaricato di gestire la distribuzione del traffico sui server (CDN) ed ha avuto una dimensione molto più circoscritta rispetto a quanto occorso la scorsa estate, DAZN ha descritto come il proprio monitoraggio abbia tempestivamente rilevato il malfunzionamento e disposto il completo ripristino del servizio».

Procedura completata entro inizio febbraio

I match interessati sono Inter-Napoli e Udinese-Empoli. «La procedura di rimborso – continua Dazn – sarà attivata già a partire da questa settimana e sarà completata entro l'inizio di febbraio. Ciascun utente interessato riceverà comunicazione con conferma del rimborso all'indirizzo mail associato al proprio account».

Un «Noc» in Italia

La società guidata in Italia da Stefano Azzi ha poi annunciato «una modifica dell'attuale assetto organizzativo di Gruppo con la creazione di un Network Operation Center (NOC) in Italia. Questa nuova unità, dedicata specificamente all’infrastruttura tecnologica e alla rete italiana, permetterà di creare ulteriori competenze a livello di mercato e di trasferire al team locale la responsabilità del monitoraggio della qualità del servizio e dell’instradamento del traffico dei clienti».

Urso: «Azienda disponibile a miglioramenti»

«Alla riunione con Dazn è stata confermata la disponibilità dell'azienda a investire per migliorare il servizio, a collocare una struttura tecnico operativa in Italia e a rimborsare direttamente tutti gli utenti che hanno avuto un disservizio» è stato il commento via Twitter del ministro delle Imprese e Made in Italy, Adolfo Urso.

Abodi: «Misureremo nel tempo l’impegno di Dazn»

«La valutazione dell'incontro di oggi – ha commentato dal canto suo il ministro per lo Sport e i giovani Andrea Abodi – troverà una risposta nei prossimi giorni. È stato un incontro molto soddisfacente. Sull'aspetto dell'analisi tecnica ci ha consentito di capire le ragioni del disservizio e la volontà di andare incontro agli utenti riconoscendo il danno procurato».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti