Recessione o crescita? Gli esperti «danno i numeri» sull’Italia

3/6In primo piano

Dbrs più ottimista: «Il costo del debito più basso degli ultimi 30 anni»

(David Carillet - stock.adobe.com)

L'11 gennaio l'agenzia di rating canadese Dbrs (del cui giudizio tiene conto la Bce per determinare la trattenuta in termini di collaterale da chiedere alle banche commerciali quando chiedono liquidità alla Banca centrale ) ha mantenuto il rating sull'Italia a BBB high, confermando l'outlook stabile (il che vuol dire che al momento non prevede di ridurre il rating). «Il rating è sostenuto da un'economia ampia e diversificata, anche se l'incertezza politica resta elevata» si legge nella nota di Dbrs, nella quale si precisa che «nonostante un debito elevato rispetto al Pil, stimato al 131,7% nel 2018, il costo implicito del debito pubblico al 2,8% resta vicino al livello più basso degli ultimi trent’anni».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti