Assemblea senatori Pd

Ddl Zan, Marcucci, per Letta nessun errore, non sono d’accordo

l gruppo Dem a Palazzo Madama ha rinnovato la fiducia alla presidente Simona Malpezzi e ha ribadito la necessità di procedere uniti in vista delle importanti scadenze politiche che aspettano il Parlamento

Ddl Zan, 'tagliola' al senato con voto segreto: sospetti incrociati nel Pd

2' di lettura

Il gruppo del Pd del Senato ha rinnovato la fiducia alla presidente Simona Malpezzi e ha ribadito la necessità di procedere uniti in vista delle importanti scadenze politiche che aspettano il Parlamento. Lo si è appreso al termine di una lunga riunione dei senatori dem a palazzo Madama convocata per fare il punto sul Ddl Zan, affossato dalla “tagliola”, chiesta da Lega e Fratelli d’Italia.

Rivendicata la coerenza e la correttezza delle scelte fatte

La riunione si è aperta con la relazione della capogruppo, che ha ripercorso le tappe che hanno portato al voto di mercoledì in cui è stata rivendicata la coerenza e la correttezza delle scelte fatte e condivise con la segreteria nazionale e con il gruppo in ogni passaggio, si apprende ancora. Al termine del suo intervento, la Malpezzi ha chiesto di confermare il rapporto di fiducia tra lei e il gruppo e la relazione della capogruppo si è chiusa con un lungo applauso.

Loading...

Marcucci, per Letta nessun errore, non sono d’accordo

Non tutti però condividono la scelta della segreteria nazionale. «Secondo Letta il Pd non ha sbagliato nulla, e quindi il ddl Zan non è diventato legge perché siamo stati bravi. Su questo naturalmente io non sono d’accordo. All’assemblea di gruppo di oggi il confronto è stato franco e diretto - ha spiegato in una nota il senatore Dem Andrea Marcucci -. Un grande partito impara a riconoscere gli errori e le sconfitte. Mi auguro, insieme a molto colleghi, che per il futuro, il gruppo Pd al Senato sappia svolgere un ruolo diverso ed in grado di incidere. Per il momento chiedo scusa a tutti quelli che aspettavano da anni una legge contro l’odio e a difesa dei diritti. Cosa che dovrebbero fare tutti quelli che, insieme a me, non sono riusciti a far approvare una legge necessaria ed a portata di mano. Una occasione persa».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti