sostenibilitÀ e filiera

De Matteis: la pasta Armando certificata con zero pesticidi

Il pastificio di Flumeri lavora e produce con grano di elevata qualità coltivato da 1.300 aziende secondo i principi dell'agricoltura convenzionale. Certificazione di Bureau Veritas

di Vera Viola

default onloading pic
La produzione del pastificio De Matteis è basata su un forte coinvolgimento della parte agricola che produce grano per qualità e quantità indicate dall'industria alimentare di Flumeri. Questa, a sua volta, dispone di mulino integrato al pastificio

Il pastificio di Flumeri lavora e produce con grano di elevata qualità coltivato da 1.300 aziende secondo i principi dell'agricoltura convenzionale. Certificazione di Bureau Veritas


3' di lettura

De Matteis produce e distribuisce da settembre scorso pasta con zero residui di pesticidi e glifosato. Pur utilizzando grano proveniente da agricoltura convenzionale.

Parola del cavaliere Armando, da cui prende nome la linea di pasta (Pasta Armando, appunto), che da tempo viene prodotta con grano al 100% italiano, grazie a un collaudato contratto di filiera. Pasta Armando adesso fa un ulteriore e importante passo in avanti sulla strada della qualità: viene infatti prodotta con “Metodo Zero residui di pesticidi e glifosato”. E a garantirlo, oltre ai numerosi controlli interni all’azienda, provvede anche l’ente di certificazione, il prestigioso Bureau Veritas.

Loading...

Il grano utilizzato per produrre Pasta Armando proviene da 8 regioni d’Italia ed è coltivato dalle 1.300 aziende agricole che con il pastificio De Matteis, ogni anno, sottoscrivono un patto diretto, il “Patto Armando”. Tale accordo , siglato da ciascun coltivatore con l’azienda, senza alcuna intermediazione, impegna l’agricoltore a rispettare un rigoroso disciplinare, tecnico elaborato da agronomi esperti , che l’azienda vuole sempre al fianco degli agricoltori, con prescrizioni rigide anche sul fronte della sicurezza alimentare e della sostenibilità.

L’azienda, a sua volta, si impegna ad acquistare tutto il raccolto pattuito a un prezzo minimo garantito. E si impegna anche a premiare il raggiungimento dei più alti standard qualitativi e proteici dei grani raccolti.

Grazie al rigido e continuo controllo del prodotto, che parte dalla materia prima sul campo e passa attraverso il molino di proprietà, integrato al pastificio, Pasta Armando oggi si impegna sul risultato: può garantire lo zero tecnico di residui (meno dello 0,00001 g) dei più diffusi prodotti fitosanitari utilizzati nella coltivazione e nella conservazione del grano duro impiegato per produrle, come ad esempio il glifosato.

È bene ribadire, insomma, che viene utilizzato grano prodotto secondo i principi dell’agricoltura convenzionale, e non biologica, ma i trattamenti vengono effettuati in maniera tale da far sì che momento del raccolto sia scomparso ogni residuo. Il rigido controllo e la tracciabilità della produzione consentono poi di ottenere una pasta altrettanto immune da contaminazioni.

Un paio di anni fa era partita una sperimentazione e il grano prodotto, allora in piccole quantità, venne utilizzato per una nuova linea di pastine, destinate sopratutto ai bambini. La prosecuzione della ricerca, l’esito positivo della sperimentazione e il raccolto più abbondante e sicuro degli ultimi anni hanno consentito di estendere a tutta la “Pasta Armando” la caratteristica zero residui.

««L'importante traguardo raggiunto _ spiega il Presidente Cavaliere del Lavoro Armando Enzo De Matteis – sta nel risultato conseguito sul prodotto finito : la certificazione di un ente terzo, di Bureau Veritas , di una pasta realizzata con grano 100% italiano privo di pesticidi e di glifosato». Poi De Matteis aggiunge: «Siamo molto fieri insomma, di essere riusciti a coniugare l'eccellenza organolettica della pasta con l'eccellenza della sicurezza alimentare».

L'alto contenuto proteico del grano utilizzato - fissato al 14,5% ovvero un valore più alto rispetto al minimo stabilito dalla legge del 10,5% - e la buona qualità del glutine garantiscono anche buone performance in cottura.

Distribuita in oltre 10 Paesi nel mondo, è presente in Italia presso le principali insegne della Gdo e nel canale normal trade, Pasta Armando è in vendita anche nel canale e-commerce sul sito recentemente rinnovato (https://www.pastarmando.it/)

Il prodotto è confezionato in un packaging realizzato in materiale certificato FSC (Forest Stewardship Council) totalmente riciclabile nella carta.

De Matteis Agroalimentare nasce nel 1993 a Flumeri (AV), in prossimità delle principali aree di coltivazione del grano duro di Puglia, Campania e Basilicata, per iniziativa delle famiglie De Matteis e Grillo. Oggi conta 270 dipendenti ed esporta in oltre 40 Paesi del mondo, realizzando un fatturato (dati al 2019) di 155 milioni ottenuto per l’80% all'estero. Il primo semestre del 2020 ha confermato il trend di crescita dell'azienda che, nonostante le complessità del periodo, ha prodotto e fornito pasta al mercato italiano e a oltre 40 Paesi nel mondo, con un incremento delle vendite del 24%.

Negli ultimi anni l'azienda ha continuato ad investire nell'ampliamento ed efficientamento del proprio stabilimento di Flumeri. Con il mulino di proprietà, l’impianto all'avanguardia ha una capacità produttiva annua di oltre 180.000 tonnellate.

I recenti piotenziamenti hanno implicato anche l'assunzione di personale: oggi la società conta 270 unità dirette impiegate.

L’azienda è tra le “Imprese Vincenti 2020”, selezionate nell’ambito del programma di Intesa Sanpaolo che vuole valorizzare le eccellenze imprenditoriali che sanno essere modello per il rilancio dell'economia italiana. L’azienda irpina è stata selezionata per aver saputo intraprendere percorsi di crescita in grado di generare un impatto economico e sociale positivo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti