Investimento da 29 milioni di dollari

De Nora: nuovo sito negli Usa

Il gruppo leader nell’elettrochimica inaugura in Ohio uno stabilimento avanzato per la produzione di elettrodi, nel quadro di una accelerazione del suo programma di espansione

di Stefano Carrer


default onloading pic
Il nuovo stabilimento De Nora in Ohio

2' di lettura

Con un investimento “greenfield” di 29 milioni di dollari, il gruppo De Nora realizza una delle pietre miliari della sua strategia di espansione e consolida la sua leadership internazionale nella produzione di elettrodi: è stato inaugurato ieri a Mentor - in Ohio, nei pressi del lago Erie a est di Cleveland - il nuovo stabilimento produttivo che sostituisce il vecchio impianto di Chardon. Presenti numerose autorità locali per la cerimonia presso il sito, che ha una superficie coperta di 15mila mq su un'area totaledi 74mila mq, in previsione di un futuro ampliamento (una ulteriore linea di processo è già pianificata per il prossimo biennio).
La curiosità è che la presenza in Ohio del gruppo risale al 2005, quando rilevò l'impianto ora consegnato alla storia, che fu realizzato dal fratello del fondatore della società Oronzio De Nora (l'inventore dell'amuchina).
A differenza della Casa automobilistica giapponese Honda, De Nora non ha avuto incentivi pubblici per il suo investimento produttivo, che alza il livello tecnologico e al tempo stesso riduce l'impatto ambientale e conferma i livelli occupazionali. Un punto di contatto con il settore automobilistico, peraltro, sta nel fatto che, tra le applicazioni degli elettrodi prodotti in Ohio, ci sono i trattamenti superficiali, comprese le cromature di veicoli, anche se il sito ha soprattutto il ruolo di centro di eccellenza mondiale del gruppo per la disinfezione delle piscine.

«Avevamo annunciato nel2015 l'intenzione di costruire il nuovo stabilimento: oggi concretizziamo un obiettivo-chiave del nostro piano industriale in territorio americano - afferma l'amministratore delegato Paolo Dellachà - E' uninvestimento che ci permettedi rafforzare la nostra posizione di primo player negli Stati Uniti nella produzione di elettrodi, con impianti dotati delle più avanzate soluzioni tecnologiche disponibili e in grado di aumentare la capacità produttiva». Nella scelta della località - in un'area industria e non più residenziale -, aggiunge il Ceo, è stata considerata la prossimità alla contea di Lake, dove vive la maggior parte dei dipendenti. Poco distante, a Concord, si trova il centro tecnologico e di ricerca americano del gruppo.

La società milanese è leader internazionale nelle tecnologie elettrochimiche e sta premendo l'acceleratore anche nel settore delle soluzioni per il trattamento delle acque, in cui di recente ha acquisito negli Usa due società, Neptune Enterprises e Miox .
Ambiziosi piani di sviluppo sono stati concordati nel 2017 sulla scia dell'ingresso nel capitale (per circa un terzo) del colosso del private equity Blackstone, che ovviamente ha una sua «exit strategy» in tempi non lunghi, che potrebbe anche prendere la forma di uno sbarco in Borsa della partecipata. Blackstone offre servizi trasversali - da piattaforme per acquisti online a soluzioni assicurative - alle portfolio companies: di questi servizi «infragruppo» De Nora si avvantaggia, mentre più difficile appare arrivare a sinergie di tipo operativo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...