RITRATTO

De Santis, prima donna alla guida di Rai Uno: una ex dalemiana ora con simpatie leghiste

di An.C.

Teresa De Santis, indicata per la direzione di Rai1. La foto è pubblicata sul profilo twitter della giornalista

1' di lettura

Una dalemiana che svilupperà, con il tempo, simpatie leghiste. Ma Teresa De Santis, designata dal consiglio di amministrazione della tv pubblica alla guida di Raiuno, è anche la prima donna al vertice dell’ammiraglia di viale Mazzini, dopo una serie di direttori uomini. E costituisce una scelta interna, in quanto ricopriva già l’incarico di vicedirettore. Una scelta che arriva a giorni di distanza dal semaforo verde del Cda ai direttori di Tg1, Tg2, Tg3, Tgr e Radio1-Giornale Radio.

Nata a Roma nel 1955, De Santis inizia la carriera come redattrice a Il Manifesto. Diventa allieva di Valentino Parlato e si specializza proprio sulle materie televisive. In quel periodo collabora anche con Panorama e L’Europeo.

Loading...

È vicina all’area dalemiana, che poi nel tempo abbandonerà fino ad avere simpatie leghiste. L’approdo definitivo alla Rai arriva nel 1995, con l’assunzione al Tg3 come redattrice.

Tre anni dopo la promozione a caposervizio, poi il distacco alle Relazioni Istituzionali. Nel 2002 viene nominata vicedirettore di Rai1, poi viene spostata alla vicedirezione di Televideo durante la direzione di Mauro Mazza. Gradita alla Lega, e in particolare all’attuale amministraore delegato Fabrizio Salini, prende il posto di Angelo Teodoli.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti