Videogiochi

Deathloop non è il solito sparatutto. Finalmente qualcosa di originale

Il titolo di Arkane Studios è originale e coraggioso. Non perfetto e non per tutti ma se amate le metafore è il vostro gioco.

di Luca Tremolada

2' di lettura

Dietro ci sono gli Arkane Studios degli specialisti nel raccontare storie videoludiche. Deathloop per Pc e Playstation 5 è finalmente uno sparatutto originale, diverso da quello che il mercato offre quasi a getto continuo. Non dovrete solo sparare, il vostro personaggio è più riflessivo e avrà il compito di cambiare l’ordine prestabilito, modificare il corso della giornata e concludere con successo l’impresa. Finalmente il nostro eroe sfugge ai canoni da film action e la storia saprà sorprendervi. È un’opera coraggiosa ma non perfetta. Qualche pecca dell’intelligenza artificiale e nel gameplay, però non resterete delusi

L’idea e il gameplay

Ci svegliamo su una spiaggia intrappolati su un’isola senza sapere chi siamo e cosa ci facciamo lì. Capiamo di essere un assassino nostro malgrado, condannato a rivivere la stessa giornata ogni volta che muoriamo. In pratica siamo dentro una moderna metafora del giocatore medio di sparatutto. Ma questa volta di medio Deathloop non ha nulla. Ricercato nelle ambientazioni, ricco di spunti e con uno storia vera, il titolo di Arkane Studios vi condurrà a cercare indizi continui che possano alterare l’ordine degli eventi. Per compiere la vostra missione avete solo ventiquattro ore.

Loading...

Cosa ci è piaciuto

Colt, il protagonista, non è il solito protagonista degli sparatutto. Vuole dire che se volete finire il gioco dovrete rinunciare a sparare come ossessi e mettervi un minimo a ragionare, leggere e capire dove siete e quello che sta accadendo intorno a voi. Per il gamepaly siamo dalle parti di Dishonored (se vi è piaciuto siamo a posto), non di Destiny, quindi aspettativi una approccio più riflessivo. Bene anche i dialoghi e le scelte stilistiche che vi porteranno per una ventina di ore dentro un mondo ispirato e variegato.

Cosa non ci è piaciuto

Ci sono buchi nella sceneggiatura e l’intelligenza artificiale che guida i nemici è poco intelligente. Come vi abbiamo detto, però, è uno sparatutto diverso dagli altri. Non è modernissimo e non venderà milioni di copie. Ma piacerà e anche tanto anche alle generazione più giovani.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti