stellantis

Debutta la nuova DS4 e sfida le tedesche

Il brand premium francese svela una vettura media che ricorda i suv-coupé

di Corrado Canali

default onloading pic

2' di lettura

Un nuovo modello per rilanciare la sfida ai brand premium di sempre, Audi, Bmw e Mercedes, ma mel mirino c’è anche la giapponese Lexus. È la DS4, una berlina media che però si ispira ai suv-coupé. Tre le versioni previste: oltre a quella più classica, ci sono la Cross che ha una vocazione più fuoristradistica e la Performace Line, quella con una propensione più sportiva. Il quarto modello del marchio francese di Stellantis dopo le due DS 7 e DS 3 Crossback a cui si è aggiunta sia pure da poco l’ammiraglia DS9 è realizzata sulla piattaforma modulare Emp2, la stessa utilizzata per modelli Peugeot (308, 3008, 5008) e Opel (GrandLand X).

Lunga 4,4 metri, può accogliere a bordo cinque persone con un bagagliaio che è accreditato di una capacità di 430 litri.

Loading...

L’abitacolo della DS 4 introduce una nuova plancia più lineare e dispone di un tunnel centrale che divide nettamente i sedili anteriori. ll cruscotto è digitale e il sistema di infotainment ha un display touch di 10 pollici che funziona come uno smartphone. Le schermate sono sfogliabili facendo scorrere il dito e personalizzabili e si possono vedere anche tre funzioni affiancate in contemporanea. Nel tunnel centrale, un altro display di 5 pollici consente di richiamare più facilmente le funzioni più utilizzate e non manca un head-up display che proietta sul parabrezza, davanti al guidatore e su una superficie di ben 21 pollici. La piattaforma modulare ha consentito di mettere a disposizione per la DS 4 i più recenti powertrain dell’ormai ex gruppo Psa.

La media debutta da subito nella versione E-Tense con powertrain plug-in hybrid da 225 cv sia pure a trazione solo anteriore, in grado di garantire fino a 50 km di autonomia elettrica. A cui si aggiungono poi le motorizzazioni termiche a benzina con il 1.200 cc PureTech da 130 cv o il 1.600 cc PureTech da 180 cv e turbodiesel con il 1.500 cc BlueHDi da 130 cv. Tutte le DS 4 sono poi abbinate all’automatico a 8 marce. Alle finezze estetiche vanno aggiunte quelle tecniche come il visore notturno Night Vision che nel buio più profondo mostra pedoni, ciclisti e animali prima che siano illuminati dai fari e le sospensioni che leggono in anticipo le irregolarità dell’asfalto. La nuova DS 4 sarà in vendita entro la fine dell’anno con un listino che potrebbe partire da poco più di 30mila euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti