Il primo decreto Green pass è legge: tutte le novità dalla durata ai tamponi -

8/8Politica

Decreto green pass / Quando è obbligatorio il certificato

(Claudia Greco / AGF)

Qualche novità nel testo finale rispetto ai casi in cui il pass è obbligatorio. Il certificato va esibito non solo per accedere ai reparti ospedalieri e al pronto soccorso (dove è necessario anche il tampone negativo) ma pure per le visite nei centri di diagnostica e nei poliambulatori specialistici.

Per il resto tutte conferme. Obbligo di green pass per accedere alla ristorazione per il consumo al tavolo, se al chiuso, anche se non e’ richiesto per i servizi di ristorazione all’interno di alberghi e di altre strutture ricettive, qualora tali servizi siano riservati esclusivamente ai clienti alloggiati. Green pass anche per spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive; musei e mostre; piscine, palestre, sport di squadra, centri benessere, sagre, fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento. Il green pass serve anche per centri culturali e centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia. Ma anche per attivià di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiosi; concorsi pubblici.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti