CORONAVIRUS

Decreto Liquidità, il passaggio alla Camera aggiunge altre 5 misure attuative

Nel passaggio a Montecitorio, il testo si è appesantito di altri 5 decreti attuativi, oltre i 7 già nel testo del consiglio dei ministri

di Andrea Marini

Le misure del nuovo decreto sulle imprese

Nel passaggio a Montecitorio, il testo si è appesantito di altri 5 decreti attuativi, oltre i 7 già nel testo del consiglio dei ministri


3' di lettura

Il decreto Liquidità ha ricevuto il via libera della Camera lo scorso 27 maggio. La misura, che fa parte di quel pacchetto di (finora) 8 decreti varati per far fronte all’emergenza (sanitaria ed economica) del coronavirus, è arrivato “blindato” al Senato, dove dovrebbe ottenere l’ok definitivo prima del fine settimana (scade il 7 giugno). Nel passaggio a Montecitorio, si è appesantito di altri 5 decreti attuativi, oltre i 7 già previsti nel testo varato dal consiglio dei ministri.

Le due abrogazioni del decreto Rilancio

Il decreto Liquidità è stato approvato dal governo a inizio aprile e presentato alla Camera l’8 di quel mese. In realtà, i decreti attuativi previsti nel testo approvato dal consiglio dei ministri erano 9, ma due sono nel frattempo decaduti in quanto inseriti all’interno di articoli abrogati dal decreto Rilancio (entrato il vigore il 19 maggio e anch’esso in corso di conversione). Quest ultimi riguardavano l’attuazione del credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro e la remunerazione riconosciute alle strutture sanitarie impegnate nell’emergenza Covid-19.

Fondo per le coop edilizie

Il nuovo comma 2-quater all’articolo 12 del decreto Liquidità, introdotto nel testo approvato dalla Camera il 27 maggio, affida a un regolamento, adottato con decreto del ministro dell’Economia, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, il compito di individuare le modalità di attuazione dell’estensione dei benefici del Fondo di garanzia per i mutui alle cooperative edilizie e, in particolare, quelle relative all’individuazione della quota di mutuo da sospendere.

Le operazioni di microcredito

In riferimento al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese la Camera ha specificato che sarà un decreto del ministro dell’Economia che dovrà apportare delle modifiche normative per elevare da 25 mila euro a 40 mila euro l’importo massimo delle operazioni di micro credito.

Le funivie

L’articolo 14-ter, introdotto dalla Camera, stabilisce la proroga di dodici mesi per gli adempimenti tecnici ed amministrativi relativi agli impianti a fune per garantire la continuità del servizio di trasporto pubblico e dispone che per il 2020 non sia obbligatoria la partecipazione dell’Autorità di sorveglianza alle verifiche ed alle prove periodiche. Le procedure per l’attuazione sono stabilite con regolamento adottato con decreto del ministro delle Infrastrutture, entro due mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione.

Sostegno alle imprese agricole

Nel corso dell’esame alla Camera sono stati aggiunti due nuovi commi all’articolo 41, per lo sviluppo dell’imprenditoria in agricoltura. In particolare, il comma 4-bis prevede che ISMEA possa concedere mutui a tasso zero a favore delle aziende agricole che intendano ristrutturare i mutui in essere, abbiano necessità di coprire le spese di gestione, intendano effettuare investimenti nel settore della produzione primaria e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli. I criteri e le modalità attuative saranno definiti con decreto del ministro dell’Agricoltura, d’intesa con La Conferenza Stato- regioni, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto.

Commissario per l’ospedale di Siracusa

L’articolo 42-bis, introdotto alla Camera, stabilisce la nomina di un Commissario straordinario per la progettazione e la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa, da completare entro due anni, per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Il Commissario è nominato con decreto del presidente del consiglio dei Ministri, da adottarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, d’intesa con il presidente della Regione Siciliana.

GLI ALTRI 7 DECRETI ATTUATIVI CONFERMATI
Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti