ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùnuove tecnologie

Dell Technologies, ecco come sarà il supercomputer del futuro

Dopo l’Hpc5 di Eni si lavora a macchine più potenti ma che saranno sempre più piccole e con innovativi sisteme di refrigerazione.

di Celestina Dominelli


Ecco Hpc5, il calcolatore superpotente con il polmone verde

3' di lettura

Macchine sempre più sofisticate capaci di effettuare fino 100 milioni di miliardi di operazioni matematiche al secondo (100 PetaFlop/s), ma dalle dimensioni sempre più ridotte e che avranno bisogno anche di sistemi di refrigerazione ad hoc. Sembrerebbe essere questo il futuro dei supercalcolatori su cui sta già lavorando Dell Technologies, il colosso americano guidato da Michael Dell e che ha fornito anche la tecnologia che è alla base del “cuore” di Hpc5, il supercomputer industriale più potente al mondo appena reso operativo al Green Data Center di Eni.

Roselli: tecnologie cruciali per processare una grande mole di dati
«L’infrastruttura di calcolo inaugurata da Eni nelle scorse settimane - spiega al Sole24Ore.com Sante Roselli, director Compute & Networking Sales di Dell Technologies Italia - conferma ancora una volta l’importanza di poter disporre di tecnologie in grado di di processare una grande mole di dati in modo intelligente e veloce. Nel caso di Hpc5, la tecnologia fornisce un assist importante su più fronti, a partire dalla possibilità di elaborare le informazioni raccolte per predisporre in maniera più efficace l’esplorazione, lo sviluppo e il monitoraggio degli asset produttivi, ma anche, in prospettiva, per favorire la transizione verso fonti di energia non fossili».

Le potenzialità dei sistemi di Hpc e di intelligenza artificiale
Il supercalcolatore di Eni, però, è solo un esempio tra le tante applicazioni messe a punto da Dell Technologies. «Per qualsiasi impresa è fondamentale - prosegue Roselli - usare i dati al meglio e più rapidamente possibile per poter ottenere informazioni affidabili che consentano di fronteggiare le crescenti sfide di mercati sempre più competitivi. Ed è proprio sfruttando i dati raccolti dai sistemi di Hpc (High performance computing, in altri termini il calcolo a elevate prestazioni, ndr) e dall’intelligenza artificiale che è possibile ottenere prodotti e soluzioni migliori riducendo il time-to-market per molti ambiti».

Gli ambiti: dalla ricerca di nuovi farmaci a servizi finanziari
E gli ambiti sono i più svariati: dalla messa a punto di nuovi farmaci e cure (a cominciare, per esempio, dalla ricerca di un vaccino per il coronavirus) alle previsioni climatiche, dalla Formula 1 ai servizi finanziari, fino ai cambiamenti climatici. «Stiamo lavorando con Mastercard - prosegue Roselli - per approntare un sistema che consenta tutta una serie di operazioni, a cominciare dal contrasto delle frodi on line. E lo stiamo testando, nel laboratorio dedicato che abbiamo ad Austin, il Dell Technologies Hpc & AI Innovation Lab, dove sviluppiamo i modelli d’uso per i clienti. Lì siamo in grado di effettuare anche delle comparazioni in modo da trovare le soluzioni migliori per intercettare le esigenze dei nostri interlocutori».

Raffreddamento a liquido per i supercalcolatori del futuro
Ricette differenti, dunque, con un occhio puntato sul futuro e sulla nuova generazione di supercalcolatori. «Stiamo già lavorando sull’avanzamento dell’Hpc5 e sul suo sistema di refrigerazione perché- chiarisce ancora Roselli - non sarà più sufficiente l’aria non condizionata, come nel caso dell’ultimo supercomputer di Eni, ma occorrerà puntare, per esempio, su soluzioni di raffreddamento a liquido. Un po’ come accade con i radiatori delle nostre macchine per raffreddare il motore».

Per approfondire:

Bologna scelta dalla Ue per un computer da un miliardo di miliardi di operazioni al secondo
Clima, in Gran Bretagna il supercomputer per salvare il pianeta

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...