le conseguenze della pandemia

Detto e contraddetto, il coronavirus affonda il Pil e contraddice le previsioni

Il Covid-19 ha stravolto l’economia e tutte le previsioni legate alle performance del prodotto interno lordo. Le caute previsioni fatte nei giorni e nei mesi scorsi sono state contraddette da uno scenario sfavorevole

di Nicoletta Cottone

Detto e contraddetto: il coronavirus affonda il Pil

Il Covid-19 ha stravolto l’economia e tutte le previsioni legate alle performance del prodotto interno lordo. Le caute previsioni fatte nei giorni e nei mesi scorsi sono state contraddette da uno scenario sfavorevole


1' di lettura

Il coronavirus affonda il Pil. Le conseguenze della pandemia hanno influito pesantemente sulle previsioni legate alle performance del prodotto interno lordo. E il -8% che è stato scritto nel Def di fine aprile, che sarà rivisto a settembre, appare lontano dalla triste realtà di un Paese fortemente colpito dal Coronavirus, con oltre 35mila morti e danni all’economia elevatissimi. Gli ultimi dati Istat evidenziano una contrazione del Pil del 12,4% nel secondo trimestre dell’anno, lontane dagli obiettivi del governo. Le caute previsioni fatte nei giorni e nei mesi scorsi sono state contraddette da uno scenario sfavorevole che ha causato una ulteriore contrazione del Prodotto interno lordo. Ecco le previsioni degli ultimi mesi sul Pil e le dichiarazioni che si sono susseguite.

«Basta tatticismi e battaglie di posizionamento politico: sosteniamo il governo nel difficile compito di ridare una prospettiva di sviluppo e di crescita strutturale al Paese (Leader del Pd, 13 febbraio 2020)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti