il ritratto

Dettori, da ghostwriter di Grillo a uomo-chiave del M5S di governo

di Mariolina Sesto


default onloading pic
(ANSA)

2' di lettura

Sembra che il neo presidente del consiglio Giuseppe Conte abbia già un braccio destro a Palazzo Chigi. Nome: Pietro. Cognome: Dettori. Pietro Dettori sembra avere tutte le caratteristiche di chi avrà un ruolo di primo piano nel governo appena nato, sul lato pentastellato. Un ruolo di primo piano ma sempre dietro le quinte, come del resto è stato fin qui nel lavoro svolto per Casaleggio, Grillo e M5S.

Gli albori alla Casaleggio associati
Dettori entra alla Casaleggio grazie a doti riconosciute sulle strategie social. Era il marzo del 2011 quando il giovane di origini cagliaritane trapiantato a Milano, con in tasca una laurea in Scienze della comunicazione a Bologna, ha messo piede per la prima volta alla Casaleggio, dove si è poi insediato definitamente nel luglio del 2012. È sempre stato un pupillo di Davide. In via Morone, era centralissimo: era lui a scrivere molti dei post che finivano sul blog di Beppe Grillo. E del comico è stato per lungo tempo una sorta di ghostwriter.

Il passaggio all’Associazione Rousseau
Alla morte di Gianroberto, il figlio lo vuole con sé nell’Associazione Rousseau, vera cabina di regia del M5S, ma sarà l’addio dell’europarlamentare David Borrelli a permettergli l’ingresso come socio nella stessa Associazione, accanto a Davide e a Enrica Sabatini. La Casaleggio si occupa della comunicazione del M5S. Rousseau è una piattaforma che gestisce le votazioni più importanti (candidature e decisioni politiche), i dati degli iscritti, le leggi condivise con i cittadini. È un fortino di informazioni che dà un grande potere a chi lo controlla. E Dettori ne diventa prima responsabile editoriale, poi appunto socio.

Il trasferimento a Roma
A marzo di quest’anno il trasferimento nella Capitale per dirigere da qui il Blog di Grillo. Ma anche per “supervisionare” la comunicazione parlamentare dei pentastellati. Ufficialmente il suo ruolo è quello di gestire “Il Blog delle Stelle”, di fatto Dettori è diventato il punto di riferimento di molti parlamentari per la comunicazione ed è sempre ben visibile dietro a Luigi Di Maio. E con chi è andato a cena il primo ministro Conte dopo aver lasciato il Quirinale? I bene informati suggeriscono che il suo commensale era Pietro Dettori.

Ecco il governo Conte: 5 donne tra i 18 ministri


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...