ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSTATI UNITI

Deutsche Bank, inchiesta Usa sul suo ruolo nel grande scandalo 1Mdb

Il Dipartimento della Giustizia statunitense ha fatto scattare indagini su possibili violazioni da parte di Deutsche delle legislazioni contro la corruzione all'estero e il riciclaggio, a causa dei suoi rapporti con il fondo malese. In particolare è nel mirino per aver orchestrato per 1Mdb una raccolta di capitali da 1,2 miliardi di dollari nel 2014

di Marco Valsania


default onloading pic

2' di lettura

NEW YORK - Deutsche Bank, nonostante le sue drammatiche ristrutturazioni, è più che mai sotto i riflettori delle autorità americane. Un'attenzione che potrebbe ancora costarle cara: il colosso tedesco, in brusca ritirata dal trading e dall'investment banking, è finito sotto inchiesta negli Usa per uno scandalo con ramificazioni globali, la colossale truffa del fondo malese per lo sviluppo 1MBD che da tempo scuote Wall Street.

Il Dipartimento della Giustizia statunitense ha fatto scattare indagini su possibili violazioni da parte di Deutsche delle legislazioni contro la corruzione all'estero e il riciclaggio, a causa dei suoi rapporti con il fondo. In particolare è nel mirino per aver orchestrato per 1Mdb una raccolta di capitali da 1,2 miliardi di dollari nel 2014, quando le ombre di scandali e polemiche ormai si addensavano.

FOCUS / Deutsche Bank, via alla grande ristrutturazione

Le indagini Usa su Deutsche non sono le prime: le autorità americane hanno inflitto negli ultimi anni una serie di multe e bocciature alla banca, che si era gettata a capofitto in una forte espansione a Wall Street comprese attività su derivati tossici e nei mutui subprime. Nel caso in questione i sospetti sono scaturiti dalla cooperazione nel dipanare la vicenda malese da parte di un ex banchiere di Goldman Sachs, altro istituto scottato dallo scandalo.

Tim Leissner si è dichiarato colpevole l'anno scorso nella truffa legata al fondo e Goldman Sachs sta tuttora trattando con i procuratori americani un'intesa che risolva accuse penali. Ma proprio Leissner avrebbe portato gli inquirenti sulle tracce di una sua ex collega, Tan-Boon-Kee, che una volta lasciata Goldman era approdata a Deutsche nei panni di responsabile per la regione Asia-Pacifico del banking dei clienti istituzionali. Da qui avrebbe condotto business per 1Mdb. Tan ha lasciato Deutsche l'anno scorso, dopo che erano venute alla luce sue comunicazioni con il finanziere malese Jho Low, considerato personaggio centrale della vicenda.

Lo scandalo di 1Mdb è esploso alla scoperta che miliardi di dollari - per l'esattezza secondo stime delle autorità Usa almeno 4,5 miliardi - si erano volatilizzati dalle casse del fondo malese tra il 2009 e il 2014. La vicenda travolse l'allora primo ministro del Paese asiatico Najib Razak e scottato le banche che avevano aiutato le sue operazioni. I fondi spariti avevano trovato la via di tangenti, di spese facili da parte dell'ex premier, di acquisti privati di gioielli, opere d'arte e immobili.

Per Deutsche il caso cade tuttavia in un momento particolarmente delicato: lo espone a ulteriori rischi mentre il leader bancario tedesco è impegnato a ristrutturare e ridimensionare drasticamente il proprio business, di fatto abbandonando attività a Wall Street sulle quali aveva scommesso enormemente anni or sono - a partire dall'acquisizione di Bankers Trust nel 1999 per 10 miliardi - per costruirsi una posizione globale e che si sono trasformate invece in un tallone d'Achille di eccessi e inadeguati controlli. Negli Stati Uniti l'istituto è già oggetto di indagini per riciclaggio e di richieste di trasparenza da parte del Congresso sui prestiti che elargi', uno tra i pochissimi, a Donald Trump e a suoi familiari e collaboratori nonostante la loro storia di crisi e fallimenti.

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Marco ValsaniaGiornalista

    Luogo: New York, Usa

    Lingue parlate: Italiano, Inglese

    Argomenti: Economia, politica americana e internazionale, finanza, lavoro, tecnologia

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...