AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùAlimentare

Devro vola a Londra spinta dall'opa della tedesca Saria

Il produttore di collagene ha accettato un'offerta da 540 milioni di sterline

di Giuliana Licini

(AFP)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Devro decolla alla Borsa di Londra, sulla spinta dell’offerta di acquisizione lanciata dal gruppo tedesco Saria. Il titolo della società, che è tra i big mondiali della produzione di collagene per l’industria alimentare, balza del 60% avvicinandosi al prezzo dell’opa. Devro ha reso noto di avere accettato un’offerta in contanti per 540 milioni di sterline da parte di Saria Nederland, filiale del gruppo tedesco di servizi di riciclaggio di prodotti animali e vegetali Saria. Il prezzo proposto è di 316,1 pence per ogni azioni Devro, con un premio del 65% rispetto alla chiusura della società britannica giovedì a 192 pence, pari a un valore d’impresa di 667 milioni di sterline, che rappresenta un multiplo di 10,9 volte rispetto all’Ebitda nell’anno al 30 giugno scorso. Il prezzo presenta, inoltre, un premio del 92% rispetto al prezzo di chiusura di 164,8 pence di Devro il 25 ottobre, l’ultimo giorno prima che il cda ricevesse la proposta preliminare da Saria.

Devro ha anche fornito un aggiornamento sulla “robusta” evoluzione dell’attività nel periodo luglio-ottobre. Il fatturato è salito del 16% rispetto all’anno scorso, beneficiando dell’aumento dei prezzi di vendita e dei maggiori volumi in Nord America ed Europa Continentale. L’attuale andamento e le prospettive per l’esercizio – ha sottolineato Devro – sono «leggermente al di sopra delle attese del board» e la società «guarda con fiducia al 2023, pour restando vigile quanto ai problemi della catena di approvvigionamento globale e alle pressioni inflative». Devro in agosto ha annunciato di avere chiuso il primo semestre con ricavi per 130 milioni di sterline (+8,3%), un utile operativo di 18,6 milioni (-8,4%) e un utile pre-imposte di 15,9 milioni (da 17,7 milioni). Fondata nel 1950 come filiale della Johnson & Johnson e oggetto di un management buy-out nel 1991, Devro è in Borsa dal 1993, ha circa 2.000 dipendenti, con stabilimenti negli Usa, in Olanda, Gran Bretagna, Cina, Repubblica Ceca ed Australia.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti