ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLogistica

Dhl avvia nuovo collegamento intermodale tra Genova e Padova

Il servizio movimenta container da 40 piedi, via ferrovia, tra lo scalo della Lanterna e l’interporto patavino. Si parte con due viaggi la settimana

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Dhl Global Forwarding ha inaugurato un nuovo collegamento intermodale tra il porto di Genova e l'interporto di Padova. Il servizio è organizzato in collaborazione con l’operatore ferroviario Gts Rail e il Multimodal Transport Operator Hannibal (gruppo Contship) e, al momento, prevede una frequenza di due viaggi alla settimana, da 28 container da 40 piedi a convoglio.

Il servizio, spiega una nota, «collegherà il porto di Genova, uno dei principali porti nazionali, al Nordest, area strategica e fondamentale dell’economia del sistema Paese Italia, e si inserisce nel più ampio contesto del cambio modale dalla strada alla ferrovia, con lo scopo di decongestionare il nodo viario genovese».

Loading...

Merci più veloci

L’obiettivo del nuovo collegamento, interamente gestito da Dhl Global Forwarding Italy, prosegue la nota «è far viaggiare le merci più velocemente e con maggiore efficienza logistica tra il Nordovest e il Nordest d’Italia, garantendo una consegna dell’ultimo miglio attraverso il terminal di Padova su tutta l’area del Triveneto».

Per ottenere questo risultato, le pratiche doganali vengono gestite tramite sdoganamento in linea o emissione del T1 (documento di transito ad hoc) per lo sdoganamento a Padova. Questo azzera, inoltre, i tempi di attesa al porto anche in caso di congestionamento.

Reti di interscambio

«In qualità di attori protagonisti nel settore logistico - afferma Mario Zini, ad di Dhl Global Forwarding Italy - riteniamo sempre più importante collaborare e impegnare risorse in infrastrutture, connessioni intermodali, reti di interscambio, tecnologie e soluzioni digitali».

Quello della logistica, prosegue, «è un settore strategico per il nostro Paese, che rivestirà un ruolo sempre più importante in futuro anche grazie al Pnrr, che prevede investimenti per 25 miliardi di euro su rete ferroviaria, intermodalità e logistica integrata e che dovrebbe rendere più efficiente il sistema infrastrutturale, con effetti positivi anche sul trasporto delle merci».

La nuova soluzione, gli fa eco Matteo Somma, capo di Ocean freight di Dhl Global, «rafforza il valore della nostra Control tower di Genova, responsabile della gestione di tutte le nostre attività di primo e ultimo miglio, fornendo un ottimo contributo al mantenimento della nostra customer promise: Excellence. Simply delivered».

Obiettivo sostenibilità

Il nuovo collegamento intermodale Genova-Padova rappresenta, peraltro, sottolineano all’azienda, un’opzione sostenibile al trasporto su gomma e rientra nell’ambito delle attività della roadmap per la sostenibilità di Dhl, che mira a ottenere l’azzeramento delle proprie emissioni di Co2 entro il 2050. Per ridurre la propria impronta e raggiungere gli obiettivi posti dall'Accordo di Parigi, il gruppo ha recentemente annunciato che investirà 7 miliardi di euro per una logistica a impatto zero entro il 2030.

«Siamo molto soddisfatti - dice Alessio Muciaccia, ceo di Gts Rail - di questo nuovo accordo con Dhl, che conferma ancora una volta l’importanza strategica del trasporto ferroviario intermodale per l’economia del Paese. Inoltre, cosa che ci rende ancora più orgogliosi, grazie a questo nuovo collegamento, riconfermiamo il nostro continuo impegno verso la sostenibilità ambientale».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti